Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

FOCUS – Acerbi il nuovo ministro della difesa della Lazio

Avatar

Pubblicato

il

Andiamo a conoscere il nuovo centrale di casa biancoceleste acquistato dal Sassuolo: si tratta di Acerbi il nuovo ministro della difesa della Lazio.

Acerbi il nuovo ministro della difesa della Lazio cresce calcisticamente nel Pavia con cui esordisce in Serie C1 il 23 aprile 2006 a 18 anni contro il San Marino. Nella stagione successiva viene ceduto in prestito al Renate nel gennaio 2007 ma ritorna a Pavia a fine mese dopo aver giocato una sola partita in Serie D. All’inizio della stagione 2007-2008 viene ceduto in prestito alla Triestina e successivamente allo Spezia. Nella stagione 2008-2009 rimane al Pavia, disputando 22 partite e segnando due reti e, nella stagione seguente, colleziona 24 presenze e un gol più altre 2 apparizioni nei play-off. In totale con gli azzurri gioca 56 partite e segna 3 gol.

REGGINA

Il 3 luglio 2010 passa alla Reggina, con la formula della compartecipazione. Dopo un promettente inizio di stagione, il 31 gennaio 2011 il Genoa ne rileva il cartellino per 4,5 milioni, consentendo comunque al giocatore di restare a Reggio Calabria fino a fine stagione. In totale con la Reggina disputa 43 incontri segnando 2 gol.

GENOA E CHIEVO

All’inizio della stagione seguente viene aggregato al Genoa, ma nel primo giorno della sessione estiva del calciomercato si trasferisce in compartecipazione al Chievo, in uno scambio che vede Kévin Constant fare il percorso inverso. Il 20 novembre 2011 esordisce in Serie A nella vittoriosa trasferta dei veronesi contro il Catania per 2-1 e il 25 marzo seguente segna il suo primo gol nella massima serie nel pareggio casalingo contro il Siena per 1-1. Chiude l’esperienza al Chievo con 20 presenze totali e un gol segnato.

CAPITOLO MILAN

Il 20 giugno 2012 il Genoa riscatta la metà del cartellino del giocatore posseduta dal Chievo e contestualmente la cede al Milan per 4 milioni di euro. Il difensore sceglie di indossare la maglia numero 13, appartenuta in passato ad Alessandro Nesta. Fa il suo esordio con la squadra milanese il 1º settembre seguente, nel corso della partita vinta per 3-1 allo Stadio Dall’Ara contro il Bologna; debutta nelle competizioni UEFA per club, invece, il 24 ottobre seguente, in occasione del match esterno valevole per la fase a gironi della Champions League contro il Málaga (1-0).

RITORNO AL CHIEVO

Il 26 gennaio 2013 il Genoa riscatta la metà del cartellino del giocatore dal Milan, cedendo in compartecipazione Kévin Constant alla squadra milanese, e una settimana più tardi cede Acerbi in prestito al Chievo. Torna a giocare con la maglia gialloblu (numero 51) il 3 febbraio seguente, in occasione dell’anticipo domenicale perso in casa contro la Juventus per 2-1.

SASSUOLO

L’8 luglio 2013, come confermato dal sito ufficiale della squadra, viene ufficializzato il suo passaggio in compartecipazione al Sassuolo con la speranza di rilanciarsi. Con il club firma un contratto quadriennale. Durante le visite mediche di inizio stagione, lo staff del Sassuolo gli diagnostica un tumore al testicolo. Il giocatore è operato d’urgenza all’ospedale San Raffaele di Milano e dimesso regolarmente il giorno successivo. Debutta con la maglia neroverde il 15 settembre 2013 nella partita di campionato Verona-Sassuolo (2-0).

Operato per un tumore al testicolo, è risultato positivo per gonadotropina corionica al test antidoping successivo alla gara giocata in trasferta contro il Cagliari il 1º dicembre 2013. Verificato che non sussistono esenzioni terapeutiche, il giocatore è stato sospeso dal Coni, in seguito il giocatore fa dei controlli e gli viene diagnosticato nuovamente il tumore. Il 25 ottobre 2014 realizza il suo primo goal con la maglia neroverde, in occasione della partita contro il Parma. Il 24 gennaio mette a segno la sua seconda rete in campionato contro il Cagliari, anche se in compartecipazione con Rossettini, difensore della squadra sarda. Il 30 gennaio 2015 viene annunciata la risoluzione della compartecipazione in favore del Sassuolo.

Nelle stagioni 2015-16 e 2016-17 si rivela un titolare inamovibile ed essenziale per la squadra giocando rispettivamente 38 partite (con 4 gol) e 49 partite (sempre con 4 gol all’attivo).

LA LAZIO

L’11 luglio 2018 firma un quinquennale con la Lazio che lo acquista dal Sassuolo per 10 milioni più bonus.

LA NAZIONALE

Nel settembre del 2008 viene convocato nell’Italia Under-20 di Lega Pro per la prima partita della Mirop Cup contro l’Ungheria (1-2), nella quale scende in campo all’inizio del secondo tempo[26].

Il 10 agosto 2012 viene convocato per la prima volta in Nazionale maggiore dal CT Cesare Prandelli, in occasione dell’amichevole contro l’Inghilterra del 15 agosto seguente a Berna[27][28]. Viene convocato ancora in Nazionale dal CT Antonio Conte in occasione dell’amichevole contro l’Albania del 18 novembre 2014 a Genova, in cui entra in campo al 36º minuto del secondo tempo. Gioca invece la sua prima gara da titolare in occasione dell’amichevole persa dagli azzurri per 4-1 contro la Germania del 29 marzo 2016 a Monaco di Baviera, dove rimane in campo per tutti i 90 minuti.

SEGUICI SU TWITTER>>>CLICCA QUI

ACERBI PRIME PAROLE DA LAZIALE>>>CLICCA QUI


Pubblicità

Primo Piano

Cercasi capitano per la Lazio, le idee di Sarri per la fascia

Un altro nodo da sbrigare per Sarri, si cerca un capitano per la Lazio, a chi verrà affidata la fascia ?

Avatar

Pubblicato

il

34460CF0 67B9 4085 B4F5 B97CB39A7C70
<

Un altro nodo da sbrigare per Sarri, si cerca un capitano per la Lazio, a chi verrà affidata la fascia ?

Chi sarà il prossimo capitano per la Lazio, nel ritiro tedesco oltre alle tattiche di gioco, verrà scelto anche chi indosserà la fascia per la nuova era Sarri. Con Immobile in vacanza nelle uscite amichevoli di Auronzo, la fascia è stata indossata dal serbo Milinkovic Savic. 7 anni a Roma, guerriero e ha rifiutato varie proposte ricche negli anni passati. Sergej rispecchia a pieno l’idee di Sarri. Rimane comunque l’idea di mantenere la fascia al braccio di Ciro Immobile, fresco campione d’Europa con la Nazionale, leader e top scorer del club. Probabilmente la fascia da capitano andrà ad Immobile con Savic come vice capitano dopo gli addii di Lulic e Parolo e la rinuncia da parte di Radu per via del suo carattere “fumantino”. Si cercherà comunque di evitare il caso Biglia-Candreva di qualche anno fa.

Lazio Immobile

JONY DA ESUBERO AD ALTERNATIVA

Continua a leggere

Primo Piano

Calciomercato Lazio Kostic torna in lizza: Pedullà conferma

Il mercato della Lazio ha bisogno di un’accelerata: l’esterno potrebbe essere Kostic

Avatar

Pubblicato

il

kostic alla lazio
<

Tramontato definitivamente Brandt Tare e Lotito si guardano intorno per cercare l’esterno giusto da regalare a mister Sarri. Calciomercato Lazio Kostic si può: ripresa la trattativa con l’agente.

Infatti l’esperto di calciomercato Pedullà ha confermato su Twitter il possibile nuovo incontro di Fali Ramadani, agente di Kostic e anche di Sarri, con la Lazio. Ramadani è a Roma per incontrare Tare. L’obiettivo è quello di ottenere dall’Eintracht Francoforte il prestito con diritto di riscatto che consentirebbe alla Lazio di portare a segno la trattativa.

INTANTO MURIQI VUOLE RIMANERE ALLA LAZIO 

Continua a leggere

Primo Piano

Calciomercato Lazio Tare: “Siamo un cantiere aperto. Giocatori albanesi? Mi fido”

Calciomercato Lazio Tare ha le idee chiare per i prossimi obiettivi della società: la Lazio sarà ancora protagonista

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Tare
<

Calciomercato Lazio Tare, ai microfoni del Tgr Lazio, ha parlato del momento che sta vivendo il club biancoceleste. Importante il tema dei nuovi innesti per rinforzare la rosa.

“Si può arrivare molto lontano: quest’anno la squadra è stata totalmente rivoluzionata. Nuova idea di gioco, un allenatore nuovo, una mentalità nuova. Siamo ancora un cantiere aperto ma penso che la Lazio sarà protagonista nel campionato. Spero di dare una forma giusta alla squadra alla fine del mese di agosto. Giocatori dall’Albania? Non è un caso, è una questione di fiducia. Li conosco molto bene. Hysaj era un calciatore importante anche prima di venire alla Lazio”.

SI PENSA A RINFORZARE LA DIFESA: ECCO I NOMI ACCOSTATI ALLA LAZIO 

Continua a leggere

Articoli più letti