Seguici sui Social

Cronaca

ROMA Da oggi nuovo collegamento Fiumicino Mauritius

Pubblicato

in



ROMA Da oggi nuovo collegamento Fiumicino Mauritius: i dettagli.

ROMA Da oggi nuovo collegamento Fiumicino Mauritius. La rotta, gestita da Alitalia, rappresenta l’unico collegamento di linea diretto tra l’Italia e la Repubblica dell’Africa orientale. Sono previsti tre voli a settimana per tutta la stagione invernale, fino al 30 marzo 2019 (ultimo volo di rientro da Mauritius). “L’obiettivo – spiega la compagnia – e’ quello di rispondere alla forte richiesta di collegamenti diretti fra i due Paesi, soprattutto nel periodo invernale, per sostenere e alimentare ulteriormente i flussi turistici dall’Italia, che negli ultimi anni hanno visto un trend in costante crescita“.

I voli partiranno dal Leonardo da Vinci ogni mercoledi’, venerdi’ e domenica alle 21:15 e atterreranno alle 10:35 (ora locale) del giorno successivo. Da Mauritius, invece, i passeggeri potranno imbarcarsi ogni lunedi’ e sabato alle 12:25 locali e ogni giovedi’ alle 12:30, con arrivo in Italia previsto alle 20:20 (il giovedi’ alle 20:25). “Con questi orari – sottolinea la compagnia – i passeggeri Alitalia in partenza da 44 citta’ italiane e internazionali, possono raggiungere il bellissimo arcipelago nell’Oceano Indiano con comode coincidenze presso l’hub di Roma Fiumicino“. I viaggi avranno luogo su moderni aerei Airbus 330 da 249 posti, divisi tre classi di servizio (Magnifica, Premium Economy ed Economy). Nuovi anche gli allestimenti di cabina, che si aggiungono al servizio di connettivita’ Wi-Fi per telefonate, internet ed email.

Secondo il Mauritius Tourism Promotion Authority (l’ente del turismo di Mauritius), Mauritius nel 2017 ha visto il 12% in più di visitatori italiani (35.101 in totale). Un aumento, per la prima volta, a due cifre rispetto all’anno precedente. Incrementato, nel periodo gennaio-settembre 2018, costantemente del 2,3% rispetto ai primi nove mesi del 2017. Nella classifica di provenienza dei turisti, l’Italia si conferma al 9 posto nel mondo, 5 in Europa, dopo Francia, Regno Unito, Germania e Svizzera. “Il nuovo collegamento – sottolinea Alitalia – punta a incrementare ulteriormente questi dati, oltre che a facilitare le connessioni dirette fra l’Italia e la Repubblica di Mauritius“.

Mauritius non sarà l’unica destinazione interessata: a giorni Alitalia riprendera’ anche i collegamenti stagionali Roma-Havana (2 settimanali dal 3 novembre) e Roma-Male (Maldive) (4 settimanali dal 30 ottobre). Per quest’ultimo paese dal 1 novembre si potrà partire, sempre con Alitalia, anche da Milano, due volte alla settimana per tutta la stagione invernale.

LEGGI ANCHE LA FESTA SUI COLLI ALBANI

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

La Cronaca di Roma @ 2018

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

“I tifosi non devono subire le conseguenze di chiusure di settori o dello stadio”

Pubblicato

in

Ingresso Curva Nord stadio Olimpico


IL MOVIMENTO DEI CONSUMATORI INVITA I CLUB DI SERIE A, AD ELIMINARE LE CLAUSOLE ABUSIVE DEI BIGLIETTI

IL MOVIMENTO DEI CONSUMATORI INVITA I CLUB DI SERIE A, AD ELIMINARE LE CLAUSOLE ABUSIVE DEI BIGLIETTI.

L’Antitrust ha riscontrato clausole vessatorie nei contratti di abbonamento della Serie A e ha avviato 9 procedimenti, nei confronti di Atalanta, Cagliari, Genoa, Internazionale, Lazio, Milan, Juventus, Roma e Udinese. Movimento Consumatori, dopo aver riscontrato l’esistenza di clausole in contrasto con il Codice del consumo, si occupa della tutela degli abbonati da gennaio 2018. In due anni ha inviato 16 diffide ad altrettanti club e ha promosso numerose azioni inibitorie collettive, tra cui quella conclusa vittoriosamente con la condanna della SS Lazio con l’Ordinanza 24 giugno 2019 emessa dal Tribunale di Roma. I profili di illegittimità delle clausole ricorrenti negli abbonamenti di Serie A riguardano non soltanto le violazioni oggetto dei procedimenti Agcm (esclusioni del rimborso del corrispettivo versato in caso di squalifica dello stadio o disputa di gare a porte chiuse o con chiusure di settori, per impossibilità sopravvenuta della prestazione, anche imputabile alla Società; esclusioni e limitazioni della responsabilità per colpa della società in caso di squalifica dello Stadio o di ordini che impongano lo svolgimento delle gare a porte chiuse o con chiusure di specifici settori), ma anche previsioni che consentono alle società di modificare unilateralmente le condizioni di contratto senza giustificato motivo e deroghe al ”foro del consumatore”.
Molte società, a seguito delle azioni di MC, hanno riconosciuto il principio per cui i tifosi che non hanno colpe non devono subire le conseguenze di chiusure di settori o dello stadio, per cui hanno diritto a rimborsi e risarcimenti, e hanno modificato i contratti rendendoli conformi a quanto previsto dal Codice del Consumo. Altre invece hanno riprodotto clausole abusive nelle condizioni di abbonamento della stagione in corso. ”Riteniamo non solo che i club destinatari dei procedimenti avviati dall’Agcm -afferma Marco Gagliardi del Servizio Legale MC- debbano immediatamente eliminare le clausole vessatorie, ma anche che la Lega Calcio si attivi per evitare che i consumatori subiscano un trattamento contrattuale diverso a seconda della maglia che indossano allo stadio, aprendo a un dialogo costruttivo e nell’interesse della platea degli abbonati italiani”. Ad ottobre scorso, MC ha invitato la Lega Calcio ad attivare un confronto per diffondere un modello di condizioni di abbonamento privo di clausole abusive. La Lega non ha tuttavia risposto.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?