Seguici sui Social

News

SEAN COX Individuato il terzo uomo coinvolto nell’aggressione

Pubblicato

in



SEAN COX Individuato il terzo uomo coinvolto nell’aggressione: ecco tutti i dettagli.

SEAN COX Individuato il terzo uomo coinvolto nell’aggressione. Mentre ieri si celebrava il processo a F. L., l’ultrà della Roma accusato di lesioni gravi ai danni del tifoso dei Reds. L’italiano ha ammesso di aver partecipato, lo scorso 4 aprile, agli scontri fuori da Anfield poco prima di Liverpool-Roma, ma ha sempre sostenuto di non aver aggredito Cox. Il quale, secondo l’avvocato di L., sarebbe stato colpito da un’altra persona. Secondo il racconto del primo testimone, l’ufficiale di polizia Hankin, il tifoso irlandese avrebbe ricevuto un pugno da “N40” (nome in codice del terzo indagato). L. avrebbe poi subito colpito Cox con la cintura, per cui entrambi sarebbero responsabili per le ferite.

Queste le parole di Hankin, riportate da ‘gazzetta.it’: “Si vede Sean Cox sdraiato a terra, mentre L. si trova a poca distanza, con la sua cintura in mano, nella parte anteriore del gruppo italiano. Le clip mostrano L. che chiama i suoi compagni della Roma con la cintura sollevata in aria, pronta a colpire. L. è facilmente identificabile con il suo cappuccio nero, una cintura avvolta intorno al braccio e uno zaino sulla schiena. Questo è poi seguito da un gruppo di tifosi del Liverpool che si uniscono e salgono lungo Walton Breck Road verso i sostenitori della Roma”. Oggi intanto nuova tappa del processo in attesa dell’estradizione di N40, trentenne romano di cui non sono state fornite le generalità ed ora agli arresti domiciliari.

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI MILINKOVIC SU MOURINHO

SEGUICI ANCHE SU LA CRONACA DI ROMA

Continua a leggere
Pubblicità