Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

CURVA NORD LAZIO — Attacco alla società: “Indifendibile”

Pubblicato

in



CURVA NORD LAZIO — All’indomani della sconfitta contro il Siviglia e alla luce dei 20mila presenti ieri all’Olimpico, storico capo ultras, ha attaccato la società

CURVA NORD LAZIO — Le parole di Diabolik, al secolo Fabrizio Piscitelli, ai microfoni di Radiosei: “Il discorso ultras esula da quello sportivo o dal risultato. Allo stato attuale, al netto di un mercato inesistente e di una squadra che non è stata rinforzata, non è accaduto quello che speravamo. Ad oggi gli ‘Irriducibili’ non si sentono più di chiedere ad altri tifosi di andare allo stadio e abbonarsi. Non è un discorso che deve riguardare noi, ma capisco gli altri. Non biasimiamo coloro che non vengono allo stadio. Mi sento di dire che in questa società non cambierà mai nulla. Abbiamo ragionato in maniera costruttiva, ci abbiamo messo la faccia, abbiamo provato a ricreare un ambiente costruttivo per permettere al club di lavorare al meglio, ma niente è cambiato. 

Per una società come la Lazio, comprare un giocatore importante significa generare anche un indotto di entusiasmo. L’esempio è arrivato ieri contro il Siviglia: in assenza di giocatori importanti è arrivata la conferma che non ce ne sono altri. Ognuno, a questo punto, si senta libero di prendere la propria decisione. Chi non verrà più allo stadio o non farà l’abbonamento sarà compreso. La società è indifendibile, e di certo noi non possiamo passare da difensori. Questa società non ha tutelato la Lazio né quando ci sono stati clamorosi errori arbitrali, né quando la squadra è stata costretta a giocare con due giorni di anticipo a causa del rugby. Noi ci saremo sempre, andremo sempre allo stadio, noi ragioniamo in modo diverso dagli altri tifosi, ma ad oggi mi sento di capire chi sceglie di non fare altrettanto”.

Articolo copertina

LAZIO Formello – Prime prove tattiche in vista dell’Atalanta

Pubblicato

in



LAZIO Formello – Oggi alle 11.00 la squadra si è ritrovata agli ordini di Inzaghi per sostenere il primo vero allenamento in vista dell’Atalanta 

LAZIO Formello – Al termine di un riscaldamento tecnico incentrato sulla trasmissione del pallone, la squadra ha svolto un’ampia fase tattica in vista del match contro l’Atalanta di mercoledì. Successivamente, la seduta si è conclusa con una partitella a campo ridotto. Lukaku è tornato in gruppo ma ha lavorato con le riserve: probabile che mercoledì parta dalla panchina e venga utilizzato a gara in corso. Mercoledì contro l’Atalanta, Inzaghi sembra intenzionato a riproporre lo stesso 11 di Cagliari. In attesa dell’arrivo di Hoedt, che deve sostenere le visite mediche, sarà ancora Patric a completare il terzetto difensivo già composto da Acerbi e Radu.  Luiz Felipe è ancora alle prese con la forte contusione rimediata in amichevole contro il Frosinone e tornerà dopo la sosta. Questa mattina per il brasiliano prima corsa blanda in campo. Oggi Simone Inzaghi ha provato nuovamente Marco Parolo nel ruolo di difensore centrale di emergenza. In corsia confermati Lazzari a destra e Marusic a sinistra, Milinkovic, Leiva e Luis Alberto in mediana e la coppia Correa Immobile in avanti. Domani la squadra sosterrà la seduta di rifinitura all’insegna delle definitive esercitazioni tattiche, mentre giovedì a Formello è atteso il ritorno di Senad Lulic, ai box da 8 mesi per un problema alla caviglia. 

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.