Seguici sui Social

News

Felipe Anderson: “Contento per ieri, io sono tifoso della Lazio. Il mio addio?Beh…”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Felipe Anderson ala offensiva della Lazio
PUBBLICITA

Dopo la gara di Coppa Italia tra Inter e Lazio ieri sera, l’ex biancoceleste, Felipe Anderson ha parlato ai microfoni di Radiosei del match e non solo.

Queste le parole di Felipe Anderson: Io sarò sempre un tifoso della Lazio, l’amore per la squadra rimane immutato. Sono contento per i miei compagni, la vittoria è stata meritatissima. Anche io ho vissuto bei momenti a San Siro, ricordo ancora la doppietta nel 2014. Non ero ancora titolare, e in quel momento ho trovato la fiducia nei mei mezzi. La mia ultima parita con la Lazio è stata contro l’Inter. Feci un bel gol ma dopo la gara ero molto triste. A un certo punto sia della gara, ma anche della stagione, eravamo a un passo dalla Champions. Spero che quest’anno finisca meglio per i miei compagni. Se la Lazio fosse andata in Champions? Non so se sarei andato via, ma non avevo più voglia di restare. E’ stato un addio tranquillo, c’era la disponibilità sia mia che della società. Tengo nel cuore Roma. Correa? Mi piace è molto bravo. Al primo anno è sempre difficile abituarsi, ma sono sicuro che farà benissimo. Ha più dribbling di me e si muove di più, siamo differenti. Io non volevo giocare a tutta fascia, era difficile fare gol. L’attacco è il posto giusto per me”.

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

  Biasin ironizza su Musacchio, ma vede gli ottavi dal divano

SIVIGLIA LAZIO, LE INFO E I PREZZI PER IL MATCH EUROPEO >>> LEGGI QUI

 


Conferenza stampa

Conferenza stampa, Inzaghi: “Sinisa è un amico oltre che un grande allenatore”

Pubblicato

il

Inzaghi

I commenti dell’allenatore della Lazio a un giorno dal match di Bologna

Formello. Simone Inzaghi durante la conferenza stampa di oggi ha rivolto parole affettuose verso Sinisa Mihajlovic, allenatore della squadra che la Lazio affronterà domani a Bologna ma anche ex giocatore biancoceleste. “Il Bologna, è un’ottima squadra, con buonissime individualità. Soprattutto mi fa piacere rivedere Sinisa, è un amico oltre che un grande allenatore: sicuramente avrà preparato la partita nel migliore dei modi, sarà una gara difficile da affrontare al meglio da subito». Sulla formazione non si sbilancia, anche se pesa l’assenza di Escalante. A pochi giorni dalla clamorosa sconfitta contro il Bayern Monaco, Inzaghi tira le somme: “Siamo reduci da una brutta sconfitta ma è nostro dovere smaltire al più presto ciò che è successo martedì e trasformarlo in carica positiva per la partita di domani. Sarà una gara delicata e dovremo affrontarla nel migliore dei modi“, conclude il mister.

Continua a leggere