Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

INTER LAZIO Conferenza di Inzaghi: “Domani importantissima. Keita e de Vrij?…”

Avatar

Pubblicato

il

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa

INTER LAZIO Conferenza di Inzaghi alla vigilia dell’atteso match di San Siro contro i nerazzurri di Spalletti in programma domani alle ore 20:30.

INTER LAZIO Conferenza di Inzaghi da Formello

Ritieni domani sarà decisiva?

“Domani sarà una partita molto importante, per la classifica e la prestazione. Chiaramente ci saranno altre 10 partite, ma domani sarà importante. Ci vorrà una delle migliori Lazio, bisogna dare continuità alle ultime prestazioni. Dobbiamo tenere in mente sia la partita di Coppa Italia e la brutta prestazione invece nella sfida di andata”:

Ad oggi c’è meno divario con le big?

“Penso di si. Noi sappiamo che abbiamo cinque squadre davanti a noi costruite con grandissimi obiettivi. Abbiamo dimostrato di potercela giocare alla pari, adesso stiamo andando meglio anche negli scontri diretti”.

I singoli: Leiva, Marusic, Radu…

“Sabato contro la Primavera abbiamo avuto problemi per Radu e Leiva. Leiva sta meglio, mentre Radu ha provato fino all’ultimo ma domani non ci sarà. Patric ha avuto placche e febbre fino a ieri e difficilmente scenderà in campo. Pedro Neto è rientrato dal Portogallo con un risentimento e non ci sarà. Marusic è rientrato con qualche problema e domani vedremo”.

Immobile?

“L’ho ritrovato carico e sereno. Si è allenato molto bene, in maniera propositiva. Le critiche? Lui lo sa, è un attaccante…E’ un periodo che con la Nazionale non riesce a segnare ed è ovvio che ci siano critiche. Ciro ha 29 anni, sa bene quali critiche ascoltare e quali no”.

Domani ritrovi Keita da avversario…

“Lo conosciamo tutti molto bene, giocatore di grandissima qualità che può giocare centrale o esterno. Domani sembra giochi centravanti. Al di là di Keita per noi cambierà poco, noi dovremo guardare il nostro atteggiamento”.

Curioso che de Vrij non giochi per la terza volta contro la Lazio…

“La prima volta fu una scelta dell’allenatore, la seconda ebbe un problema fisico, così come stavolta. E’ uno scherzo del destino, conoscendolo sarà arrabbiato”.

Cosa deve fare la Lazio per colmare lo svantaggio?

“Dare continuità alle ultime prestazioni. Siamo ancora in ritardo, paghiamo un gennaio e febbraio dove abbiamo avuto anche problemi a livello numerico. Probabilmente la sosta non ci voleva. Dovremo essere bravi in questo ciclo di partite”.

Cosa manca alla Lazio rispetto alle big?

“La Lazio è una squadra fortissima che può giocarsela con tutte. L’Inter a inizio stagione era l’anti Juve, ma soprattutto per merito dei bianconeri una vera anti Juve non c’è stata. Credo la Lazio sia riuscita a livellarsi alle inseguitrici”.

Che fine ha fatto Wallace?

“Sta meglio, era già disponibile prima della sosta e in questi giorni ha lavorato bene. Domani dovrò scegliere tra luie Luiz Felipe per il centrodestra”.

Preferiresti Icardi dal 1′?

“In questi giorni ho pensato alla mia squadra, per quanto riguarda l’Inter e la situazione Icardi non posso dare un giudizio non conoscendo le dinamiche. Spalletti, che è un grande allenatore, farà le sue valutazioni. Noi dovremo arrivare domani al emglio facendo una grande gara”.

Chi giocherà accanto a Immobile?

“Caicedo e Correa hanno lavorato bene così come Immobile. Loro 3 si divideranno le fatiche per queste tre partite in una settimana”.

Si può rientrare anche nella corsa al terzo posto?

“Nel calcio è tutto aperto. Ci sono anche Atalanta, Torino e Samp che stanno facendo grandi cose”.

Giulio Piras


Primo Piano

Bernabè si difende dalle accuse, la lettera del falconiere

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Avatar

Pubblicato

il

methode times prod web bin 9e28144a 31d4 11ec 820f e2be9b2cb5fd
<

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Bernabè si difende dalle accuse. L’ormai ex falconiere della Lazio dopo esser stato licenziato per un saluto romano dopo Lazio Inter ha scritto una lettera poi pubblicata dal portale Adnkronos : “Sono dispiaciuto per quello che è successo, in Spagna il gesto fascista si fa con il braccio teso in una linea retta. In Italia a quanto pare è anche così, dandosi una pacca sul petto. Io sono una persona assolutamente di destra, del partito Vox in Spagna come pure tanti amici calciatori, ma non di idea fascista, non è proprio nella mia mentalità. Sono un uomo che ha girato il mondo, che fa business in tutto il mondo e che ha rapporti con persone di tutte le razze. È stato un gesto dettato dall’impulso festeggiando il finale di una partita. Un saluto militare, mai fascista. Tuttavia va bene, queste cose fanno parte della vita, ci sono momenti brutti e belli. E questo per me è un momento brutto“.

lazio bernabè

CALENDARIO LAZIO : LA RABBIA DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Avatar

Pubblicato

il

Gabriele Gravina 1
<

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Tamponi Lazio, la condanna punisce Lotito, ma secondo la Figc la pena è incongrua : “C’è sconcerto per l’irrogazione di sanzioni incongrue e prive di afflittività a fronte di violazioni gravi dei protocolli anti-Covid consumate in uno dei periodi più difficili di pandemia nel nostro Paese“. Ma non è tutto, la Figc starebbe pensando ad un possibile ricorso al collegio di garanzia.

Gravina

IL GESTACCIO DI KOLAROV : MULTATO

Continua a leggere

Primo Piano

Espulsione Luiz Felipe, adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe lacrime lazio inter 159qwdcfg99121ijju0f5q2vfy
<

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe. Il rosso diretto al difensore brasiliano è l’unica nota dolente del match. Espulsione arrivata a fine partita in modo confusionario con il centrale che è poi scoppiato in lacrime. In lacrime anche noi dopo che nessun giocatore dell’Inter ha subito il cartellino rosso aggredendo Felipe Anderson dopo il gol, ma questa è un’altra storia. Adesso il problema sorge spontaneo, senza Acerbi e ora anche Luiz Felipe chi difenderà ? Per Sarri è una vera e propria emergenza difesa.

Luiz Felipe

LA CHIAVE DEL MATCH : I CAMBI DI SARRI

Continua a leggere

Articoli più letti