Seguici sui Social

Focus

BIGLIETTI MILAN LAZIO – Perché la vendita è bloccata?

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Bloccata la vendita dei biglietti di Milan Lazio, gara valida per la semifinale della Coppa Italia.

A dir il vero è da martedì 16 aprile che qualche ricevitoria non riusciva a emettere i biglietti per Milan Lazio, ma ieri è scattato l’allarme vero e proprio. Ok, uno-due giorni con qualche problema tecnico dei terminali, ci può stare e a volte capita, ma adesso, anzi da ieri, questa motivazione sembra più che altro una scusa per non far andare i laziali a Milano. Non si riesce a capire come mai i biglietti di Milan Lazio di Coppa Italia non possono essere emessi, nonostante la vendita non sia bloccata.

Saranno tantissimi i tifosi della Lazio che vogliono andare a Milano e tanti (circa 3000), hanno già acquistato il titolo per accedere allo stadio. La vendita dei biglietti del settore ospiti (Terzo Anello Verde) è iniziata venerdì 5 aprile e terminerà alle ore 19 di martedì 23 aprile. Tantissimi si sono fatti anche la tessera del tifoso per non mancare all’appuntamento ma, anche stamattina, la vendita è bloccata per “motivi tecnici”. I tifosi della Lazio vogliono sostenere liberamente la loro squadra ma, soprattutto vedere negli occhi Kessié e Bakayoko, giocatori a cui non è stata applicata nemmeno una multa. Che problema c’è se i tifosi della Lazio vanno in massa a Milano? Esiste un problema di ordine pubblico? Di certo non lo si può imputare – soprattutto in via preventiva – ai supporter biancocelesti che liberamente si recheranno a San Siro. Se c’è qualcuno che invece ha incredibilmente aizzato gli animi con gesti ignobili, di sicuro questi sono Kessié e Bakayoko, atleti nemmeno sanzionati da un giudice sportivo che evidentemente non sa quali siano i veri valori dello sport.

I biglietti si potrebbero fare anche presso le diverse filiali sparse in città della Banca Popolare di Milano, ma contattate dal sottoscritto, nessuno di esse fa i biglietti. (bah!) Abbiamo chiamato anche l’ufficio biglietteria della Lazio ma hanno la linea staccata.

Qualcuno dicesse ai tanti appassionati sportivi che la vendita è chiusa e facciamo prima (oltre a una miglior figura), altrimenti questa farsa non fa altro che peggiorare la situazione. Ricordiamo a tutti che chi non dovrebbe essere a San Siro non sono i tifosi della Lazio, ma Kessié e Bakayoko, giocatori che hanno perso dignità ed etica sportiva. Avanti Lazio Tutti a Milano!


News

LA NOSTRA STORIA – Tanti auguri a Patricio Gabarrón Gil: Patric

Pubblicato

il


Il 17 aprile 1993 a Mula, in Spagna, nasceva il difensore della Lazio Patricio Gabarrón Gil, meglio noto come Patric. Terzino destro in grado di giocare anche difensore centrale in una difesa a tre, ala pura o interno di centrocampo.

Dopo le esperienze con Real Murcia e Villarreal nel 2008 Patric entra a far parte della cantera del Barcellona. Nel 2012 viene aggregato al Barcellona B. Il 26 novembre 2014 fa il suo esordio in prima squadra nella fase a gironi di Champions League. Nel giugno successivo per via del poco utilizzo in prima squadra e della retrocessione in Segunda División B del Barça B non rinnova il contratto e conclude la sua esperienza con la società catalana.

LA LAZIO

Dopo essersi svincolato dal Barcellona si trasferisce alla Lazio. Ad agosto 2017 vince il suo primo titolo in maglia biancoceleste quando i capitolini si impongono, per 2-3, sulla Juventus in Supercoppa Italiana.

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER



LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti