BIGLIETTI MILAN LAZIO – Perché la vendita è bloccata?

Bloccata la vendita dei biglietti di Milan Lazio, gara valida per la semifinale della Coppa Italia.

A dir il vero è da martedì 16 aprile che qualche ricevitoria non riusciva a emettere i biglietti per Milan Lazio, ma ieri è scattato l’allarme vero e proprio. Ok, uno-due giorni con qualche problema tecnico dei terminali, ci può stare e a volte capita, ma adesso, anzi da ieri, questa motivazione sembra più che altro una scusa per non far andare i laziali a Milano. Non si riesce a capire come mai i biglietti di Milan Lazio di Coppa Italia non possono essere emessi, nonostante la vendita non sia bloccata.

Saranno tantissimi i tifosi della Lazio che vogliono andare a Milano e tanti (circa 3000), hanno già acquistato il titolo per accedere allo stadio. La vendita dei biglietti del settore ospiti (Terzo Anello Verde) è iniziata venerdì 5 aprile e terminerà alle ore 19 di martedì 23 aprile. Tantissimi si sono fatti anche la tessera del tifoso per non mancare all’appuntamento ma, anche stamattina, la vendita è bloccata per “motivi tecnici”. I tifosi della Lazio vogliono sostenere liberamente la loro squadra ma, soprattutto vedere negli occhi Kessié e Bakayoko, giocatori a cui non è stata applicata nemmeno una multa. Che problema c’è se i tifosi della Lazio vanno in massa a Milano? Esiste un problema di ordine pubblico? Di certo non lo si può imputare – soprattutto in via preventiva – ai supporter biancocelesti che liberamente si recheranno a San Siro. Se c’è qualcuno che invece ha incredibilmente aizzato gli animi con gesti ignobili, di sicuro questi sono Kessié e Bakayoko, atleti nemmeno sanzionati da un giudice sportivo che evidentemente non sa quali siano i veri valori dello sport.

I biglietti si potrebbero fare anche presso le diverse filiali sparse in città della Banca Popolare di Milano, ma contattate dal sottoscritto, nessuno di esse fa i biglietti. (bah!) Abbiamo chiamato anche l’ufficio biglietteria della Lazio ma hanno la linea staccata.

Qualcuno dicesse ai tanti appassionati sportivi che la vendita è chiusa e facciamo prima (oltre a una miglior figura), altrimenti questa farsa non fa altro che peggiorare la situazione. Ricordiamo a tutti che chi non dovrebbe essere a San Siro non sono i tifosi della Lazio, ma Kessié e Bakayoko, giocatori che hanno perso dignità ed etica sportiva. Avanti Lazio Tutti a Milano!