Seguici sui Social

News

MILAN LAZIO Conferenza di Inzaghi: “I tabù esistono per essere sfatati. Ho dei dubbi…”

Pubblicato

in

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa


MILAN di alla vigilia dell’importantissima sfida in programma domani sera allo Stadio San Siro di Milano.

MILAN LAZIO Conferenza di Inzaghi

Visto il momento è una gara da dentro o fuori?

“Sicuramente è una partita molto importante, una fetta importante del nostro cammino Champions. Servirà una grande partita, una squadra con la mente libera e consapevole di essere forte”.

Vittorie con le grandi e brutte gare con le piccole…

“Con Spal e Sassuolo siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. Con il Sassuolo meritavamo comunque di vincere e con la Spal sicuramente non di perdere. Sarebbero stati 3 punti importanti. Ma inutile guardarsi indietro, guardiamo alla sfida di San Siro con fiducia”.

La Lazio subisce molti goal nell’ultimo quarto d’ora…

“Credo la maggior parte della squadre subiscano goal negli ultimi minuti, si è meno lucidi e mancano le forze. Dobbiamo sapere che gli ultimi 20 minuti sono i più importanti, è lì che bisogna fare il salto”.

Trent’anni del tabù San Siro…

“Penso che tutti i tabù prima o poi debbano essere sfatati. Ci siamo riusciti vincendo con la Juventus allo Stadium. Speriamo anche questo possa saltare domani”.

Come stanno gli infortunati?

“Nei convocati non ci saranno Radu, che ha una caviglia non a posto, e Marusic, che ha avuto un indolenzimento importante contro il Sassuolo. Badelj è squalificato mentre Berisha è ancora fermo per il problema al polpaccio. Gli altri tutti convocati più Silva dalla Primavera”.

Come sta il gruppo?

“Abbiamo parlato e analizzato la partita con il Sassuolo, una partita che avremmo dovuto vincere. Chiaramente sui due goal subiti abbiamo commesso due errori che non possiamo permetterci”.

Stanno mancando i goal degli altri oltre Immobile?

“Mi aspetto più goal da tutti, da Luis Alberto e Milinkovic, da Correa e Caicedo. Immobile l’anno scorso aveva segnato di più, ma credo che lui, come Correa e Caicedo, spenda molto anche a livello difensivo e magari perda di lucidità sotto porta”

Rocchi arbitro una garanzia?

“E’ una garanzia, sta arbitrando le migliori partite a livello europeo con personalità. Per l’importanza della partita è sicuramente una garanzia”.

Avete tratto qualcosa di positivo dagli errori?

“Abbiamo fatto solo un punto a fronte di quattro che avremmo meritato. Sicuramente siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. Abbiamo analizzato i goal subiti, abbiamo commesso errori gravi”.

Doamni cambierai qualcosa rispetto ai precedenti contro Gattuso?

“Grosso modo credo la formazione sia fatta. Ho dubbi su chi affiancherà Acerbi in difesa. Sarà una bellissima partita, servirà personalità. Dopo il risveglio di domani mattina a Milano deciderò la formazione”.

Giulio Piras


LEGGI ANCHE LE ULTIME DALLA RIFINITURA DI FORMELLO >>>LEGGI QUI

News

Riapertura stadi – Gravina: “1000 persone sono poche”

Pubblicato

in



Riapertura stadi – Per le prossime partite di Serie A, saranno 1000 gli spettatori che potranno recarsi presso gli impianti sportivi

Riapertura stadi – In questo senso, nella giornata di oggi si è espresso il Presidente della Figc Gabriele Gravina: “C’è un’esigenza generale del nostro Paese, quella di tornare alla normalità. Vogliamo tutti riprendere la cadenza della nostra vita in tutti i settori. È necessario tornare a coltivare le nostre passioni. Non c’è nulla ancora di graduale, 1000 spettatori sono pochi, ma è comunque importante ripartire, anche in B e C. Il calcio ha dimostrato grande responsabilità e con i comportamenti ha anche dimostrato di meritare fiducia. Vogliamo riaprire gli stadi a più gente. Durante alcune amichevoli estive si sono fatti passi avanti. La gradualità deve essere proporzionale, altrimenti ci sarebbero tanti problemi, anche nelle serie minori. Il rispetto del distanziamento sociale è fondamentale. Il protocollo sui tamponi? Penso che il Cts ci darà ragione, mi auguro che in settimana la situazione possa sbloccarsi e si possa allentare la presa”. Così Gravina ai microfoni di Radio Anch’io Sport.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?