ULTIME LAZIO Lotito— Holding in utile grazie ai biancocelesti

ULTIME LAZIO Lotito — Lazio Events srl, la holding che detiene il 67% del capitale sociale del club e che il patron biancoceleste controlla attraverso tre veicoli (Snam Lazio Sud, Linda e Bona Dea), ha chiuso il bilancio consolidato alla fine dello scorso giugno con ricavi pari a 193 milioni di euro

ULTIME LAZIO Lotito — Stando a quanto riportato dal quotidiano finanziario MF, nel bilancio si registra dunque un chiaro aumento rispetto ai 129 milioni dell’anno precedente, e il gruppo ha quasi triplicato l’utile passando da 13,7 a 35,3 milioni di euro. La crescita del fatturato emerge soprattutto alla luce della voce ‘ricavi da gestione calciatori‘ (più che raddoppiati nel giro di un anno passando da 30,5 a 65,7 milioni di euro), determinata dalle plusvalenze su cessioni e dai ricavi da diritti televisivi e proventi da media in progresso da 73,4 a 85 milioni. Le plusvalenze delle vendite di calciatori, pari complessivamente a 62,8 milioni di euro, sono relative ai 29,2 milioni ottenuti dalla cessione di Keita, ai 16,3 milioni di Biglia e ai 15,7 milioni di Hoedt. Il fatturato è completato da ricavi per gare (12 milioni), sponsorizzazioni – royalties (19,5 milioni) e merchandising (1,4 milioni di euro).

L’ amministratore unico Paolo Buzi, all’interno della relazione sulla gestione, aggiunge che il capitale immobilizzato (pari a 238 milioni) è aumentato di 3,7 milioni di euro per l’ acquisto dei diritti, mentre la campagna acquisti dei calciatori ha fatto registrare un controvalore di 25,8 milioni circa, con in testa i 7,5 milioni di euro pagati al Betis Siviglia per l’acquisto del cartellino di Riza Durmisi. L’attivo circolante di 89,3 milioni è salito anno su anno di 37,2 milioni di euro e così il patrimonio netto da 82,3 a 115 milioni. I debiti sono lievemente saliti da 113 a 122,4 milioni, tanto che la posizione finanziaria netta negativa è peggiorata passando da 72,8 a 75,4 milioni a causa dei finanziamenti autoliquidanti ottenuti per garantire la flessibilità di cassa.