Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

Parolo si racconta tra Coppa Italia, rimpianto Champions e…Lotito

Avatar

Pubblicato

il

Parolo 3

Il centrocampista biancoceleste Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel al termine della seduta odierna di allenamento e nell’antivigilia della sfida dell’Olimpico contro il Bologna.

Marco Parolo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel a tre giorni dal trionfo in Coppa Italia contro l’Atalanta e nell’antivigilia della sfida di campionato contro il Bologna: “E’ stato bello rivedersi e stare insieme oggi. Prepariamo un’altra partita con meno pressione ma comunque la voglia di vincere. Abbiamo ripercorso la festa della bellissima vittoria di Coppa Italia. Noi vogliamo arrivare comunque più in alto possibile, vogliamo vincere, le altre dovranno sudarsela“.

COPPA ITALIA

“Arrivavamo da due bellissime vittorie a San Siro, ce la siamo meritata. E’ stata bellissima la festa finale con tutti i famigliari, lo staff. Vorrei ringraziare veramente tutti. C’è anche però il bicchiere mezzo vuoto della stagione, quello di non aver centrato l’obiettivo Champions. Abbiamo avuto varie occasioni, avremmo dovuto avere più cattiveria, dobbiamo farne tesoro”.

2018 E 2019

“Abbiamo avuto vari cali di tensione, tralasciando qualche dettaglio con le sfide con le squadre cosiddette piccole. Cali che abbiamo pagato cari. Siamo migliorati nei confronti con le grandi squadre ma abbiamo perso punti con le piccole. Noi dobbiamo sempre cercare di andare avanti in tutte le competizioni. La sconfitta con il Siviglia ad esempio non ci è andata giù. La scorsa stagione siamo andati bene in ogni fronte, adesso ci manca l’ultimo step per diventare veramente protagonisti”.

LA FINALE

“Dopo la sconfitta con l’Aatalanta in campionato ci siamo subito proiettati sulla finale. La partita di Cagliari è stata importante. Fare risultato lì ci ha dato fiducia e concentrazione. Abbiamo voluto vincere, non è stata una partita bella, ma cattiva, ignorante. Queste partite si vincono così. L’anno scorso contro di noi l’Inter all’ultima giornata contro di noi l’ha vinta in questo modo…”

LA STAGIONE DI PAROLO

“Avendo ruotato tanto in questa stagione sono arrivato nel finale in brillante condizione. Anche l’infortunio alla caviglia che mi ha tenuto un mese fuori mi ha permesso di star meglio fisicamente nel finale di stagione. Questa finale la volevo fortemente

LE SECONDE LINEE

“A Roma non è facile ambientarsi, bisogna dare tempo e fiducia. Questi giocatori se la sono meritata in allenamento e hanno dimostrato di poter essere importanti per la rosa e per la squadra. Penso anche a Badelj, un giocatore fortissimo. Chi non gioca deve anche far questo, alzare il livello dell’allenamento”.

UN NUOVO PAROLO?

“Benassi della Fiorentina ha un po’ le mie caratteristiche, gli piace inserirsi. Noi in squadra abbiamo Bruno Jordao che sta crescendo molto e può diventare importante per la Lazio”

IL RAPPORTO CON LOTITO

“Lui è sempre impegnato e non può venire sempre con noi. Ci crede. Vuole portare la Lazio ai massimi livelli e quando non facciamo risultato è giusto si arrabbi e si faccia sentire. Sta rendendo Formello un centro sportivo bellissimo. Io posso solo dire che da quando sono qui la società sta crescendo, c’è una crescita”.

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER SU TWITTER>>>LEGGI QUI

INTANTO AUGURI A GIAMPIERO GALEAZZI>>>LEGGI QUI


Primo Piano

Espulsione Luiz Felipe, adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe lacrime lazio inter 159qwdcfg99121ijju0f5q2vfy
<

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe. Il rosso diretto al difensore brasiliano è l’unica nota dolente del match. Espulsione arrivata a fine partita in modo confusionario con il centrale che è poi scoppiato in lacrime. In lacrime anche noi dopo che nessun giocatore dell’Inter ha subito il cartellino rosso aggredendo Felipe Anderson dopo il gol, ma questa è un’altra storia. Adesso il problema sorge spontaneo, senza Acerbi e ora anche Luiz Felipe chi difenderà ? Per Sarri è una vera e propria emergenza difesa.

Luiz Felipe

LA CHIAVE DEL MATCH : I CAMBI DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

LAZIO INTER SARRI: “Gol Anderson? Loro hanno giocato, noi pure”

Avatar

Pubblicato

il

lazio roma sarri
<

Lazio Inter Sarri soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: grande la reazione della squadra nel secondo tempo. Tanta grinta e determinazione per recuperare la partita e ottenere i 3 punti meritati.

Sarri ai microfoni di Dazn: “Siamo rimasti in partita: è quello che ho detto i ragazzi alla fine del primo tempo. Se giochiamo così non possiamo mai perdere. Gol di Felipe Anderson? Loro hanno giocato e anche noi abbiamo fatto lo stesso. E’ l’arbitro che deve fermare il gioco non i giocatori. Queste sono scene che si vedono solo in Italia: in Premier non succede mai. Luiz Felipe non voleva litigare con Correa lo stava salutando. Non era sua intenzione andarci a litigare: c’è stato un fraintendimento dell’arbitro. Anderson è stato aggredito: c’è stato un atteggiamento intimidatorio nei suoi confronti ma i cartellini rossi non sono usciti. Basic dal 1′ minuto? Dobbiamo trovare un minimo di solidità. I giocatori dinamici in questo momento ci servono: serve fisicità. Luis Alberto ci tornerà comodo perché è un giocatore importante come ha dimostrato nel secondo tempo. A livello di intensità ha dei momenti di calo, è una sua caratteristica. Considerando i test fisici Luis Alberto può viaggiare su ritmi più alti. Nel primo tempo abbiamo sofferto l’ampiezza: l’Inter aveva troppi spazi e il cambio di gioco ci ha messo in difficoltà. Nel secondo tempo gli abbiamo tolto i tempi di gioco più spesso”.

INZAGHI ACCETTA LA SCONFITTA CON SIGNORILITA’

Continua a leggere

Primo Piano

Lazio Inter : Sarri lancia Patric titolare accanto a Luiz Felipe

Lazio Inter, senza Acerbi pronto dal primo minuto lo spagnolo Patric

Avatar

Pubblicato

il

notizie lazio patric
<

Lazio Inter, senza Acerbi pronto dal primo minuto lo spagnolo Patric

Lazio Inter, se Inzaghi per i problemi dovuti ai nazionali deciderà la formazione all’ultimo, da Formello qualcosa già trapela fuori. Vista la squalifica di Acerbi, dal primo minuto accanto a Luiz Felipe tornerà lo spagnolo Patric. Andato vicino alla cessione in estate l’ex Barcellona ha convinto Sarri per ritagliarsi un posto in squadra. Ora la grande opportunità contro l’Inter del suo ex allenatore, Patric sicuramente non vorrà sfigurare.

patric

LAZIO AL LAVORO SENZA I NAZIONALI

Continua a leggere

Articoli più letti