SS LAZIO Tare al lavoro per una Lazio da Champions

SS LAZIO Obiettivo Champions per i biancocelesti. Pressing per Wesley, attesa per Jony. Queste le due operazioni in cima alla lista del ds Igli Tare.

Si lavora principalmente per arrivare alla chiusura di questi due affari. Tare è concentrato sull’attaccante brasiliano e sull’esterno offensivo dell’Alaves e per questo venerdì e ieri si è dedicato a queste trattative. Grazie alla mediazione dell’agente di Wesley sta facendo di tutto per accontentare il Bruges ma a Formello si procede con cautela.

Nessuna voglia di ritrovarsi in mezzo a un’asta considerato che i belgi, dopo l’ultimo rilancio di Lotito di 16 milioni più 5 circa di bonus, non si è sentita. Tare ha avuto un contatto con i dirigenti belgi per avere una risposta ma questi si sono presi ancora un po’ di tempo. Atteggiamento che sta iniziando a indispettire la Lazio in attesa da tempo ma che non vuole creare frizioni. A patto che il comportamento del Bruges non sia una strategia per fare uscire allo scoperto altre pretendenti come il Newcastle e il West Ham.

La fiducia è alta, se non altro per la volontà del giocatore con il quale c’è già un’intesa, ma sta per scadere. Intanto Tare si guarda intorno e valuta Hurtado e Petagna, anche se per quest’ultimo le cifre, circa 15-18 milioni, sono ritenute eccessive. L’altro obiettivo, Jony Rodriguez, è contento della proposta laziale ma in Spagna, al di là della situazione del Malaga proprietario del cartellino ma in attesa dei play-off per salire in Liga, parlano di un tentativo di rimonta del Valencia.

La Lazio resta vigile, ieri c’è stato un altro contatto-confronto con i manager del giocatore per fare chiarezza sull’operazione. Inzaghi, a cui il giocatore piace molto, spera nell’esito positivo della trattativa. La Lazio lavora per chiudere sia per Jony che per Wesley in poco tempo, al massimo una decina di giorni. Non è da sottovalutare l’idea Kenny Lala dello Strasburgo. La settimana scorsa uno dei procuratori del francese sarebbe stato avvistato a Formello.

In Francia si parla di una proposta laziale ma dopo gennaio, quando erano stati offerti 7 milioni di euro più 3 di bonus, la Lazio non si è fatta più viva fino a qualche giorno fa. Il giocatore piace molto a Tare, tanto che a gennaio, nonostante il rifiuto, Lotito aveva ottenuto dal club francese una specie di opzione nel caso lo Strasburgo lo avesse messo sul mercato. Su di lui la concorrenza, soprattutto in patria, è alta.

Tare è convinto della qualità del giocatore ed è pronto a rimettersi a lavorare anche su questa pista ma senza svenarsi. Su altri fronti, tipo Milinkovic-Savic, tante chiacchiere ma niente di determinante e decisivo. Per Correa qualche apprezzamento dall’Italia e dall’estero ma per Lotito è incedibile.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER