Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

LIVE AURONZO – (Quasi) tutti presenti. Novità in difesa

Pubblicato

in



LIVE – Il report dell’allenamento mattutino del quattordicesimo giorno di ritiro dei biancocelesti sotto le Tre Cime di Lavaredo.

LIVE AURONZO – Archiviato il pomeriggio di riposo, il penultimo giorno di lavoro inizia per la banda Inzaghi alle 10. Solo i portieri (con Adamonis) partono alle canoniche 9:30.

Acerbi, Radu e Lazzari però scalpitano per lavorare e iniziano a palleggiare a metà campo insieme a mister Farris. Li segue, piano piano, anche il resto del gruppo: Jony, Lulic, Vavro, Parolo, Cataldi e Andrè Anderson.

Sul campo adiacente a quello principale va in scena una riunione con lo staff tecnico, seguita dai primi esercizi di riscaldamento. Presenti anche Caicedo e Luis Alberto – assenti ieri -, mentre marca ancora visita Adekanye.

Squadra divisa in due tronconi: Inzaghi, Ripert e Fonte si prendono Parolo, Immobile, Caicedo, Milinkovic, Cataldi, Luis Alberto, Correa, Andrè Anderson e Badelj. A loro viene affidato lavoro col TRX (elastico); Farris e Cecchi fanno invece svolgere lavoro atletico a diverse intensità a Jony, Wallace, Vavro, Patric, Lazzari, Radu, Lulic e Luiz Felipe.

Proprio questi ultimi, successivamente, mentre il resto dei compagni continua il lavoro atletico, iniziano a svolgere le prime prove tattiche di difesa a 3. Due i reparti arretrati in ballo: prima Vavro-Acerbi-Luiz Felipe e poi Wallace-Acerbi-Radu. Come quinti si alternano invece Lazzari-Lulic e Patric-Jony.

Ad un certo punto, viene adottata una novità: nel trio con Vavro e Luiz Felipe, Acerbi agisce infatti da difensore sinistro. Centrale è il brasiliano, mentre Vavro è come sempre provato sul centrodestra.

Sul fronte portieri, si registra un colloquio Inzaghi-Strakosha: qualche secondo, in cui il tecnico si informa sulle condizioni dell’albanese (ormai recuperato). Che poi viene spedito al posto di Guerrieri a difendere i pali durante le prove tattiche.

Al termine dell’allenamento, la squadra si rilassa a bordocampo. In attesa della seduta pomeridiana, in programma alle 17:30. Prevista invece per domattina, infatti, un’ultima sgambata prima del match finale di questo ritiro contro il Mantova domani alle ore 16.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Pubblicità

Articolo copertina

LAZIO FORMELLO – Seduta in piena emergenza in vista del Torino

Pubblicato

in



FORMELLO – Prosegue, in casa biancoceleste, l’emergenza (Covid e non solo) in vista del match contro il Torino, in programma domenica alle 15.00

LAZIO FORMELLO – Oggi la squadra si è ritrovata agli ordini di Simone Inzaghi per sostenere il primo allenamento in vista della sfida contro il Torino. Se il tecnico biancoceleste, in occasione della trasferta di Bruges, aveva gli uomini contati, adesso per lui le cose si complicano ulteriormente. Rispetto al match di Champions, infatti, a Formello non si sono visti neanche Patric, Fares e Akpa-Akpro. Lo spagnolo ha lasciato il campo mercoledì dopo aver accusato conati di vomito. Da valutare le condizioni dell’ex Spal, mentre l’ivoriano è partito per la Francia per ragioni legate al passaporto e dovrebbe essere dunque disponibile domenica. Questa mattina, prima dell’allenamento, nuovo giro di tamponi per squadra e staff. Alla seduta odierna, oltre a Reina e Alia che hanno lavorato a parte, si sono visti 11 giocatori di movimento: Hoedt, Acerbi, Vavro, Parolo, Marusic, Milinkovic, Correa, Pereira, Caicedo, Muriqi e Lulic. Il bosniaco, al momento fuori dalla lista del campionato, si è rivisto in campo per una parte dell’allenamento (lavoro propriocettivo, corsa tra gli ostacoli, crossi, tiri e allunghi).

GLI ASSENTI

Tra infortunati e possibili casi di positività al Covid-19, è lunga la lista degli assenti: oltre ai sopracitati Patric, Fares e Akpa-Akpro (assenza legata al passaporto), anche Immobile, Cataldi, Strakosha, Lazzari, Djavan Anderson, Luis Alberto, Luiz Felipe, Leiva, Escalante, Armini e Radu. Per gli ultimi due si tratta di problemi muscolari. Il romeno, che sta recuperando dallo stiramento rimediato contro l’Inter, si è rivisto oggi in campo solo per una corsetta blanda. Piena emergenza dunque a due giorni dalla sfida contro i granata. Inzaghi è alle prese con dei dubbi anche relativi al modulo. Se Fares non dovesse recuperare, infatti, il tecnico potrebbe cambiare assetto come nel secondo tempo di Bruges. Tra le ipotesi, un 4-3-1-2 con Marusic (che non ha svolto l’intera seduta) e Acerbi nelle vesti di terzini, Hoedt e Vavro centrali difensivi. Parolo in regia con Milinkovic e Pereira mezzali. Coppia d’attacco, supportata da Correa, composta da Caicedo e Muriqi. Domani, prima della partenza per Torino, scatteranno le prove tattiche.

 

Continua a leggere

Articoli più letti