Seguici sui Social

News

A tutto Immobile…Ciro si racconta: “Il goal è vita”

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Ciro si racconta tra goal, emozioni e obbiettivi personali e di squadra. La Lega Calcio ha pubblicato un video sul proprio canale Youtube per festeggiare il centravanti biancoceleste, arrivato a quota 100 goal.

Immobile: “Il goal per me come per ogni attaccante è vita, ossigeno, ti dà la fiducia in più per affrontare la partita seguente. Quando si segna, si vuole continuare a segnare perchè è bello. Io non mollo mai, anche nei momenti di difficoltànon mi sono mai abbattuto, ho cercato sempre di andare avanti sulla mia strada. 100 gol? Sono davvero felice, è un traguardo importante, che premia il lavoro che ho fatto in questi anni con i compagni, mister e . E’ un traguardo che divido con tutti. La squadra esprime un gioco bello da vedere e mi mette in condizione di esprimere il mio potenziale. ? E’ stata una bella emozione vedere il mister a Bologna. Lui mette in campo una squadra che è un po’ come lui, tignosa, difficile da affrontare. Potevamo spuntarla col rigore alla fine, potevamo anche vincere, ma il pareggio è stato il risultato più giusto”.

LE PARTITE DI QUEST’ANNO

La partita con l’Atalanta è stata pazzesca, anche per chi non è tifoso né dell’una né nell’altra squadra. L’ultimo rigore era pesante, bisognava buttarla dentro in tutti i modi perché dopo una rimonta così sarebbe stato un peccato perderla. Anche quella con la Fiorentina è stata un partita bella, tirata, contro una squadra forte. Riuscire a portare via 3 punti da lì è stata una spinta in più. Quando sei ‘on fire’ senti che qualsiasi cosa entra in area puoi trasformarla in goal”.

IMMOBILE E

“Sento il gioco cucito su di me, ma sento soprattutto la fiducia e di questo devo ringraziare il mister e il suo staff che mi mettono sempre nella condizione di giocare bene. La fiducia te la devi guadagnare in campo e fuori dal campo, dando una mano anche nei momenti più difficile. Con il mister, l’ho sempre detto, è stata una crescita parallela. Lui è cresciuto e sta crescendo tanto come allenatore, e io sono cresciuto in questi anni come calciatore. Ho sempre cercato di dargli una mano, anche lui era agli inizi, e ho cercato sempre di seguire i suoi consigli per quanto riguarda il campo”

IN CERCA DI CONTINUITA’

“Quando si sale di livello e intorno ti si crea un certo tipo di entusiasmo diventa difficile mantenere i piedi per terra e gestire la pressione. Però è ovvio che si deve sempre cercare di migliorare per rimanere a quel livello e addirittura superarlo. A noi manca un po’ di continuità nei risultati, perché a livello di gioco e prestazioni ci siamo sempre. Cerchiamo di fare la gara contro qualsiasi squadra. Se riuscissimo a migliorare questo potremmo toglierci tante soddisfazioni”.

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI ANCHE LE ULTIME DA FORMELLO


Pubblicità

News

Petizione Lazio Flaminio – L’iniziativa dei tifosi

Petizione Lazio Flaminio – In seguito all’annuncio di Claudio Lotito, che ha riferito di voler acquistare l’impianto, è partita l’iniziativa dei tifosi biancocelesti

Avatar

Pubblicato

il

petizione lazio flaminio

Dopo le dichiarazioni del presidente Lotito, i tifosi della non hanno perso tempo e si sono subito messi in azione. Lazio Flaminio

La petizione Lazio Flaminio potrebbe tornare a essere una combo di estrema attualità per il popolo biancoceleste. Uno decadente che la tifoseria rivendica ormai da diversi anni, un desiderio che il patron Claudio Lotito, dopo numerosi tentennamenti, sembra finalmente voler abbracciare. A tal proposito è intervenuto, sulle frequenze di Incontro Olympia, Giorgio Calleri, nipote dell’indimenticato presidente biancoceleste, che alla Lazio portò profili di spessore come Ruben Sosa e Paul “gazza” Gascoigne.

Calleri nel collegamento radiofonico ha posto l’accento su quanto sia importante far coincidere la rinascita di un impianto storico con le ambizioni del club, sottolineando però la difficoltà del portare avanti l’iniziativa davanti al muro eretto dalle istituzioni. Molto, infatti, dipenderà anche dalla volontà dell’amministrazione Raggi di appoggiare o meno il progetto in questione. La petizione trova la sua concretezza proprio nell’auspicio che i tifosi laziali vogliano concedere ai propri idoli una nuova casa dove continuare a sognare e far sognare.

Petizione Lazio Flaminio

Per partecipare alla petizione è semplice: andare sul sito change.org, cercare la petizione con il seguente nome RIPORTIAMO LA SSLAZIO AL FLAMINIO. Bisogna compilare il modulo e lasciare la mail per confermare la firma.

Di seguito il link per accedere alla petizione e porre la propria firma su un progetto ambizioso ma concreto, reale e realizzabile.

L’arrivo di Paul Gascoigne a Fiumicino

Continua a leggere

News

Inzaghi saluta la Lazio con una lettera: “22 anni indimenticabili”

L’ormai ex allenatore biancoceleste Simone Inzaghi saluta la Lazio con una lettera d’addio e si appresta a iniziare una nuova avventura sulla panchina dell’Inter

Avatar

Pubblicato

il

inzaghi saluta la lazio

Con una lettera d’addio colma di emozione e gratitudine Simone Inzaghi saluta la Lazio e si avvia verso un nuovo capitolo della sua carriera. Il tecnico ha posto l’accento su quanto e i colori biancocelesti siano stati decisivi nella sua crescita come uomo e come professionista, da calciatore prima e da allenatore poi. Inzaghi ha confessato di non aver ancora avuto il coraggio di svuotare l’armadietto del , lì dove è arrivato nel giugno 1999 appena 23enne.

Dire addio a questo club è una delle decisioni più difficili della mia vita, qui ho trascorso 22 anni stupendi e questa è diventata casa mia“. Il neo tecnico dell’Inter ha poi concluso sottolineando la gratitudine verso il popolo laziale, popolo che saluterà personalmente sotto la Nord quanto i capitolini sfideranno i nerazzurri all’Olimpico. La curva Nord, dal canto suo, aveva salutato il tecnico nell’immediato post addio sottolineando che nessun rancore può cancellare 22 straordinari anni vissuti in simbiosi.

inzaghi saluta la lazio
Inzaghi saluta la Lazio

RITIRO LAZIO, LUOGO E DATE

Continua a leggere

News

Strage di Ardea – Claudio Lotito vicino alle famiglie delle vittime

All’indomani della strage di Ardea, nella quale hanno perso la vita due fratelli di 5 e 10 anni e un anziano di 84, Claudio Lotito si è unito al dolore delle famiglie

Avatar

Pubblicato

il

strage di ardea

All’indomani della strage di Ardea, nella quale hanno perso la vita due fratelli di 5 e 10 anni e un anziano di 84, Claudio Lotito si è unito al dolore delle famiglie. Un episodio che ha sconvolto un’intera nazione, alla luce del quale il patron biancoceleste è intervenuto dedicando un pensiero ai cari delle vittime: 0;Tanto sgomento per quanto accaduto. Non ci sono parole per descrivere la tragedia consumatasi ad Ardea.

Un pensiero particolare Lotito lo ha speso per i genitori dei piccoli David e Daniel sottolineando quanto sia importante ricordare il loro sorriso e i loro sogni. Per il fratello maggiore, Daniel, in estate si sarebbero aperte le porte (tra gli esordienti) della Lazio. “Sognavano di giocare per i nostri colori, ricordiamoli così, per il loro desiderio di vivere”. Giocare e sognare un che gonfia la rete: questa l’ambizione di due bambini stroncata dalla follia di un uomo che aveva bisogno di cure e che, probabilmente, non sarebbe dovuto essere lasciato libero in balia dei problemi psichici di cui soffriva.

Strage di Ardea
Strage di Ardea

ACERBI SU SARRI

Continua a leggere

Articoli più letti