CALCIOMERCATO LAZIO Nessun parli di mercato!

CALCIOMERCATO LAZIO Per cortesia, nessun parli di mercato! Mancano poco più di tre giorni alla chiusura della finestra invernale di calciomercato. Ma da Formello tutto tace.

CALCIOMERCATO LAZIO Eriksen, Young e Moses. Politano, Lobotka, Demme. Ibrahimovic, Kjaer. Ibanez, Villar. Caldara. E la lista prosegue ancora. Questi sono solo alcuni dei giocatori acquistati da Inter, Napoli, Milan, Roma e Atalanta durante la finestra invernale. Un tris per Conte che vuole che la sua Inter rimanga al top. Un altro terzetto per Gattuso e un Napoli che vuole cambiare passo dopo un inizio pessimo. Una coppia per Pioli e Fonseca, con il Milan in ripresa e una Roma a passo di Champions. Un ritocco per Gasperini e la Dea. E la Lazio? Shhhhh. Guai a parlarne. Si perchè dalle parti di Formello tutto tace, come del resto in ogni sessione invernale che si rispetti. Eppure basterebbe così poco… Già perchè alla compagine di mister Inzaghi basterebbero veramente solo un paio di mirati tasselli per rinforzare una rosa che negli 11 titolari ha poco da invidiare alle grandi della Penisola. E invece no, non bisogna pensarci, perchè la Lazio è terza e ha ampiamente dimostrato di poter competere con tutti.

LACUNE

Le mancanze della rosa biancoceleste, se di mancanze si può parlare, riguardano la profondità della rosa. Si perchè se negli 11, (forse 12 o 13), la Lazio ha dimostrato, come detto, di potersela giocare con tutti, è quando si tratta di attingere alla panchina che nascono le note dolenti. Quindi bisogna sperare che le caviglie di Immobile restino integre, che i muscoli di Milinkovic non si affatichino, che Acerbi non prenda l’influenza stagionale e che Luis Alberto e Correa non scivolino facendo le scale o prendano una freddata dopo la doccia. Ma chi di speranza vive, e questo è certo, di speranza muore. E con una stagione fin qui così esaltante sarebbe veramente disdicevole continuare ad attaccarsi alle speranze non provando a trovare invece delle certezze. Delle nuove certezze, che si sommino a quelle fin qui magnificamente costruite da Inzaghi e dai suoi ragazzi. E dai tifosi biancocelesti, sempre al fianco della squadra.

PERCHE’ NON PROVARCI?

Va detto che La Lazio fin dall’estate è stata costruite con l’obiettivo di ritornare, dopo tanti anni, in Champions League. Un obiettivo sempre più alla portata dopo il magnifico girone d’andata di Inzaghi e dei suoi ragazzi. Va aggiunto però che la situazione si è evoluta in maniera piuttosto inaspettata: con una Juventus che non convince fino in fondo e un Inter che non sembra così imbattibile, perchè non provarci? Perchè non fare un investimento funzionale al progetto e che infiammi anche la piazza? Ma da Formello tutto tace. Dalla stampa romana tutto tace. Dalle radio romane tutto tace. “La rosa è competitiva”, è un mantra che abbiamo sentito tante volte, forse troppe. E che, puntualmente, risuona dalle stanze segrete del quartier generale biancoceleste. Tre giorni alla fine del mercato, e tutto tace. Oppure il Presidente ci farà un miracolo, perchè crede anche lui in questo sogno? E’ quello che ogni tifoso, in cuor suo, spera.

Giulio Piras

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LUIS ALBERTO RISPONDE ALLE VOCI DI UN INFORTUNIO>>>LEGGI QUI