Seguici sui Social



Focus

LA NOSTRA STORIA L’ex attaccante Paolo Franzoni

Pubblicato

il

PUBBLICITA

LA NOSTRA STORIA Paolo Franzoni nasce a Livorno il 15 gennaio 1948. Inizia a giocare nel 1965/66 nella Reggiana in serie B. L’anno dopo passa in serie A con il Torino. Nel 1967/68 torna in serie B al Livorno, poi l’anno dopo è al Como e nel 1969/70 al Piacenza. Nel novembre del 1971 è ceduto al Sorrento, quindi passa al Brindisi per una stagione.

Paolo Franzoni nella stagione 1973/74 passa alla Lazio. Dopo un paio di panchine fa il suo esordio in biancoceleste il 9 dicembre 1973, in un derby e sotto di un gol. Maestrelli lo fa entrare all’inizio del secondo tempo al posto di D’Amico. Al 46′ Frustalupi lancia Garlaschelli che dalla destra rovescia in area e Franzoni batte in tuffo di testa Conti entrando nel mito biancoceleste.

Resta nella Lazio un’altra stagione. In biancoceleste vince il Campionato Under 23 e lo Scudetto nella stagione 1973/74. Nel 1975/76 passa all’Avellino. Gioca quindi nella Ternana e termina la carriera in serie C al Piacenza. Divenuto allenatore nella stagione 1981/82 guida il Sorrento in serie C2. Nel 2014 è il responsabile di una squadra giovanile di Livorno. Quindi siede sulla panchina di Gioventù Brindisi, Sant’Elena Quartu, Civitavecchia, Alghero e Bolzano.

SEGUICI SU TWITTER


News

LA NOSTRA STORIA – “El Pipe” Felipe Anderson

Pubblicato

il

Felipe Anderson attaccante della Lazio

Il 15 aprile 1993 nasce a Brasilia Felipe Anderson. Si impone nelle fila del Santos come trequartista puro, possiede una grande tecnica di base. Ex giocatore della Lazio rapido e scattante, eccelle nel dribbling.

GLI INIZI DELLA CARRIERA

Inizia a giocare a sei anni a Santa Maria nell’Associação 14 Companhia de Polícia Militar Independente (CPMIND). Poco dopo passa al Federal FC. Resta fino al 2006, anno in cui viene ingaggiato dal Sport Clube Recreativo Gaminha FC. In seguito passa all’Astral EC, squadra del Paraná. Nel 2007 entra a far parte delle giovanili del Coritiba e l’estate successiva passa al Santos. In un primo momento viene ingaggiato dalle squadre giovanili per poi nel 2010 fare il suo esordio in prima squadra. Nel 2011 vince due titoli: prima il Paulistão e poi la Coppa Libertadores. Perde per un soffio, conquistando la medaglia d’argento, la Coppa del mondo per club FIFA 2011 a causa della sconfitta subita in finale contro il Barcellona. L’anno successivo vince altri due titoli, conquista di nuovo il Paulistão e vince la Recopa Sudamericana.

L’ARRIVO ALLA LAZIO

Nel 2013 dopo una lunga trattativa viene acquistato dalla Lazio per circa 9 milioni di euro. Il giocatore firma un contratto della durata di cinque anni, poi rinnovato fino al 2020. Il primo anno per ‘il Pipe‘ le cose non vanno bene. Per lui alla fine della stagione si contano solo 13 presenze. È nella stagione seguente che il suo talento esplode mettendo in mostra tutto il suo repertorio. Da allora una scalata interminabile che lo ha portato ad essere protagonista indiscusso delle fortune della squadra biancoceleste. Il 17 aprile 2016 raggiunge quota 100 presenze con la maglia del club capitolino. Il 28 gennaio 2017 disputa la sua centesima partita in Serie A. Ad agosto 2017 vince il suo primo titolo in biancoceleste trionfando sulla Juventus nella Supercoppa Italiana. Anderson però non gioca per un infortunio che gli farà saltare anche i primi mesi della nuova stagione. A luglio 2018 si trasferisce al West Ham Utd per 38 milioni di euro.

LA NAZIONALE 

Felipe Anderson fa il suo esordio con la maglia della Nazionale Brasiliana in Argentina nel Campionato sudamericano di calcio Under-20 2013. A giugno 2015 in occasione di una amichevole contro il Messico arriva anche il suo esordio con la Nazionale maggiore brasiliana. Nel 2016, nella sua terra, vince la Medaglia d’Oro con la Nazionale Olimpica.

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti