Seguici sui Social

News

Parma il ds Fabbiano torna all’attacco: “Per noi due rigori”

Pubblicato

in

Parma il ds Fabbiano


il ds continua a parlare della partita contro la Lazio che ha scatenato diverse polemiche al termine del match

Parma il ds Fabbiano – La sconfitta del Parma non va ancora giù a molte persone, compresa la squadra parmense che appena può, torna sull’accaduto. Se all’inizio si parlava di un possibile rigore di su Cornelius ora, il ds rilancia parlando di ben due rigori, accusando l’ per il mancato cartellino giallo su Acerbi, ecco le sue parole:

“Mi trovo molto d’accordo con D’Aversa, che nella protesta post-partita è stato molto cauto senza alzare i toni. Bergomi e Di Canio hanno detto che il rigore per noi c’era. Invece Simone Inzaghi al termine della partita ha detto ciò che gli hanno suggerito o riferito… Io le immagini le ho viste molto bene e anche Di Canio durante la trasmissione Sky Sport ha parlato del presunto rigore su Correa dicendo che non era rigore visto che il calciatore ha calciato male. Invece ci stava un altro rigore netto per noi su Bruno Alves, lì il calciatore della Lazio non vede neanche la palla, questo era ancora più netto. E mi si viene detto che si sono strattonati… Non è colpa degli arbitri se capitano questi episodi, è che questo protocollo continua a cambiare giornata dopo giornata e loro sono confusi. Pur di non darci il rigore si sono inventati di tutto”.

L’arbitro poteva benissimo andare al Var almeno per vedere la situazione, poi sarebbe potuto rimanere benissimo sulla sua idea. Se è vero che Cornelius ha fatto il fallo, perché non ha fischiato prima? Bastava vedere la maglia. L’errore ovviamente capita a tutti. Cerco di essere sempre obbiettivo, in questo modo a parer mio si bilancia tutto. Tutti pensiamo sempre a quando siamo sfavoriti e mai a quando siamo favoriti. Io ad Acerbi voglio bene però sarebbe stato sicuramente ammonito, oltre al rigore, e lui era in diffida…”

News

Ibrahimovic positivo: “Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi”

Pubblicato

in

Zlatan Ibrahimovic attaccante svedese


Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al Coronavirus e dovrà saltare la partita di questa sera.

Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al Coronavirus e salterà la partita di questa sera contro il Bodø/Glimt. A renderlo noto il Milan stesso con un comunicato ufficiale, facendo sapere inoltre che “tutti gli altri tamponi effettuati sul gruppo squadra sono risultati negativi”. “AC Milan comunica che Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al tampone effettuato per la partita odierna, Milan-Bodø/Glimt. Informate le autorità sanitarie competenti, il giocatore è stato prontamente posto in quarantena a domicilio”. Poco dopo è stato Ibrahimovic in persona a farsi vivo scrivendo sui social: “Ieri sono risultato negativo al Coronavirus e oggi positivo. Assolutamente non ho alcun sintomo. Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi. Pessima idea”.

Continua a leggere

Articoli più letti