Seguici sui Social



Articolo copertina

LAZIO LOTITO: “Rispetto le norme ma non c’è validazione scientifica sul non allenarsi”

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA



Lazio Lotito ha preso la parola nei canali ufficiali della società ribadendo il suo pensiero: per il presidente ci si può allenare rispettanddo le norme igienico-sanitarie.

Lazio Lotito a Lazio Style Channel: “Ci tengo a sottolineare il fatto che nessuno ha preso sottogamba la situazione attuale. Ho lanciato l’idea del test sierologico secondo me utile per uno screening importante oltre il tampone. È in questo modo possibile tracciare eventuali anticorpi che potrebbero testimoniare se il soggetto in questione è entrato in contatto con il . In questi giorni alcune attività lavorative stanno riprendendo con le dovute accortezze. Non capisco per quale motivo un atleta, monitorato ventiquattro ore al giorno, non possa allenarsi. Gli atleti potrebbero allenarsi all’aria aperta in un luogo sanificato come e non capisco, a livello scientifico, quale possa essere la controindicazione”.

L’EVIDENZA SCIENTIFICA

“Sono per il rispetto delle norme dello Stato, ma in questo contesto non c’è una validazione scientifica che possa impedire ad un atleta di allenarsi. Questo, ovviamente, se viene applicato un protocollo che rispetti le misure di prevenzione. Il nostro Centro Sportivo è tra i più grandi in Italia ed è dei più organizzati in assoluto, anche a livello di sanificazione. Il mio personale sta lavorando ogni giorno negli ospedali a stretto contatto con il : nonostante ciò si continua a lavorare e non è stato registrato alcun contagio. Nelle strutture a cui sto facendo riferimento vengono utilizzate delle mascherine FFP3 e sono state portate anche a Formello. Test sierologici, invece, sono pervenuti dalla Cina ed, insieme a ciò, abbiamo acquistato anche degli occhiali per evitare un contagio tramite le cavità oculari”.

IL MERITO SPORTIVO

“Nella nostra Società il merito è l’aspetto più importante in assoluto, la posizione va guadagnata sul campo tramite il lavoro, la determinazione e con la voglia di portare un contributo importante alla squadra. Gli individualismi non portano mai a grandi risultati, c’è bisogno del valore del collettivo”.


Continua a leggere
Pubblicità

Articolo copertina

Luiz Felipe shock: stagione finita per il difensore brasiliano

Avatar

Pubblicato

il

Luiz Felipe, volato in Germania per un controllo, ha ricevuto brutte notizie sullo stato della sua caviglia e sarà costretto a operarsi

La caviglia destra lo tormenta dall’amichevole contro il Frosinone di settembre. Da lì una serie di alti e bassi che non hanno mai permesso a Luiz Felipe di trovare la giusta condizione. Il responso del consulto in Germania è stato negativo: l’operazione è necessaria per rimettere a posto la caviglia. Lo staff medico biancoceleste ha consigliato al giocatore di stringere i denti fino a fine stagione seguendo una terapia conservativa, ma il classe ’97 ha deciso di sottoporsi subito all’intervento. I tempi di recupero si aggirano intorno ai 3 mesi, per cui è estremamente probabile che la sua stagione sia finita qui. Brutte notizia per Simone Inzaghi che, già nella serata di ieri, aveva perso Luis Alberto, operato d’urgenza di appendicite. Lo spagnolo però dovrebbe star fermo per circa 10 giorni. I problemi sopraggiungono in difesa dove il tecnico, per rimpiazzare Luiz Felipe, dovrà probabilmente reinserire in lista Dennis Vavro.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti