Seguici sui Social

News

LA NOSTRA STORIA Il portiere biancoceleste Aldo De Fazio

Pubblicato

il

PUBBLICITA

LA NOSTRA STORIA Aldo De Fazio nasce a Salerno il 6 maggio 1927. Inizia nei Boys della Salernitana. Nel 1945/46 passa alla Filotranviaria di Salerno. L’anno dopo è con la Nocerina. Nella stagione 1947/48 torna alla Salernitana che lo gira in prestito all’Arsenaltaranto. Nel campionato dopo gioca di nuovo con la Salernitana.

Nel 1949 De Fazio viene acquistato dalla Lazio. Gioca in maglia biancoceleste per sei stagioni intervallate da una stagione alla Lucchese nel campionato 1951/52. In maglia biancoceleste nel 1950 vince il Trofeo Teresa Herrera, il Campionato Riserve 1952/53 e il Campionato Cadetti 1955/56. La stagione successiva, dopo essere rimasto fermo per sei mesi a causa di un infortunio a una mano, passa in prestito alla Salernitana in serie C. Non convinto di tornare a Salerno chiede una cifra molto alta di ingaggio (5 milioni di lire) ma viene accontentato ed allora accetta il trasferimento. Terminata la carriera di calciatore intraprende quella di allenatore. Nella stagione 1968/69 guida la Nocerina. Nella stagione 1972/73 passa alla Nuova Igea. L’anno dopo è all’Avellino. Guida poi Velletri, Scafatese, Megara Augusta, Leonzio, Modica e Formia. È deceduto a Salerno il 19 maggio 2009.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


News

Aquilani intitola sua scuola calcio a Daniel Guerini

Pubblicato

il


Grande gesto di Alberto Aquilani a poche settimane dalla tragica scomparsa di Daniel Guerini: l’ex Roma intitola la sua scuola calcio allo sfortunato ragazzo della Primavera della Lazio.

Un tragico incidente stradale l’ha portato via ai suoi genitori e a tutti quelli che lo amavano a soli 19 anni. Il suo ricordo però rimarrà sempre indelebile nel cuore di tutte le persone che lo hanno conosciuto e non solo. Un omaggio speciale è arrivato direttamente dall’ex allenatore di Daniel ai tempi della Fiorentina Alberto Aquilani. Quest’ultimo infatti ha deciso di intitolare la sua scuola calcio, la Spes Montesacro, al giovane Guerini. “Campione in campo e fuoriclasse nella vita”: questo il messaggio che campeggia su uno striscione all’esterno dei campi di allenamento.

Continua a leggere

Articoli più letti