Seguici sui Social

Articolo copertina

LECCE LAZIO (2-1), LE PAGELLE DI UNA TRISTE SERATA

Pubblicato

in

lecce lazio pagelle


LECCE LAZIO (2-1), LE PAGELLE

Pubblicità

Ecco le pagelle di Lecce Lazio 2-1

  • Strakosha 5,5 – Un’uscita da brividi al 15′ per fortuna senza conseguenze. Incolpevole sulla rete di Babacar. Ipnotizza Mancosu su quel rigore ingiusto. Non può nulla sulla rete di Lucioni.
  • Patric 4 – Purtroppo si ritrova centrale sul gol del pareggio pugliese e di certo lo stacco di testa non è il suo forte. Dal punto di vista agonistico niente da dire, però quel morso all’avversario non è cosa da Lazio. Inqualificabile.
  • Acerbi 5 – Più di qualche responsabilità sul gol dell’uno a uno: il suo intervento timido lancia Falco libero di crossare per Babacar. Inizio molto problematico perché si perde Lucioni sul corner che porta in vantaggio i giallorossi.
  • Radu 6,5 – Continua il suo buon momento di forma. Viene sostituito alla fine del primo tempo sia per farlo rifiatare, sia per non rischiare un altro cartellino giallo. Dal 46′ Luiz Felipe 6 – Un ritorno importante quello del giovane difensore. Minuti importanti per ritrovare la condizione.
  • Lazzari 6,5 – Una continua spina nel fianco per la difesa leccese. Uno dei migliori anche durante la seconda frazione. Dal 84′ Adekanye 5 – Giusto il tempo per mangiarsi un gol di testa sparato addosso al portiere.
  • Parolo 6- – Tanta legna in mezzo al campo. Fa il suo nonostante non si veda molto. Il tempo passa per tutti. Dal 69′ Cataldi 6 – Forze fresche e più qualità rispetto al compagno sostituito anche se ormai la Lazio è cotta.
  • Leiva 5,5 – In ritardo la marcatura su Mancosu dopo due minuti, ma per fortuna il Var ci salva. Ancora deve ingranare. Dal 46′ Milinkovic 6 – Il suo ingresso porta qualità agli uomini di Simone Inzaghi.
  • Luis Alberto 6,5 – Festeggia le cento partite in Serie A, ed è l’unico giocatore della Lazio a non aver calato il ritmo dopo la sosta Covid. Però da solo non basta.
  • Jony 4,5 – Fuori dal gioco, viene sostituito nell’intervallo. Per certi versi è imbarazzante. Giocatore non da Serie A. Lukaku 6,5- Più concreto rispetto allo spagnolo. I suoi scatti portano diversi cross e svariati calci d’angolo.
  • Immobile 5 – Ci crede e da un suo pressing su Gabriel arriva lo sbaglio del portiere da cui scaturrisce il vantaggio capitolino. Due occasioni sprecate durante la prima frazione di gioco. Calo nella ripresa, il tiro al 74′ è senza senso per non parlare della poca convinzione con cui spreca una ghiotta occasione al 84′.
  • Caicedo 6 – In gol dopo sei partite, sfrutta al meglio l’errore di Gabriel portando in vantaggio la nostra Lazio. Nono gol in campionato. Altra ammonizione ingenua rimediata nel primo tempo per una simulazione evitabile. Secondo tempo non pervenuto.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità