Seguici sui Social

News

LAZIO Canigiani – Il punto su ritiro ad Auronzo e abbonamenti

Pubblicato

il

PUBBLICITA

LAZIO Canigiani – Oggi il responsabile marketing biancoceleste ha fatto il punto della situazione relativa a ritiro e abbonamenti

LAZIO Canigiani: “Il programma del ritiro non dovrebbe cambiare, anche se è la parte tecnica che si occupa di questo. Il campionato riparte il 19 e sarebbe bello che ripartisse col pubblico. Dopo 13 anni torniamo a giocare la Champions League ed è spiacevole trovarsi in questa situazione riguardante le restrizioni degli ingressi allo stadio. L’auspicio è che la situazione sanitaria migliori. Ingresso allo stadio? Dipenderà dalla quota che verrà garantita, non so se riuscirà a coprire il numero degli abbonati, ma difficilmente potranno stare nello stesso settore. Credo sia difficile anche che ci sarà una prelazione sul posto, ma agli abbonati sarà data la precedenza. Procede l’emissione dei voucher. Molti abbonati hanno già fatto richiesta, è molto semplice farlo. Basta andare sul sito e seguire le indicazioni: dopo pochi minuti si riceve il voucher che potrà essere speso nei negozi ufficiali o per l’acquisto dei prossimi abbonamenti. Ricordo che sarà possibile richiederlo entro il 30 di agosto”. Così Marco Canigiani ai microfoni di Lazio Style Radio.


Pubblicità

News

Covid, al vaglio un pass per gli stadi

Pubblicato

il


Presto un incontro tra Vaia, il primario dello Spallanzani, e Gabriele Gravina per discutere della proposta

COVID e riaperture. In questi giorni il tema di più largo interesse è sicuramente quello legato alle riaperture: per i tifosi naturalmente parliamo di quelle relative agli stadi e agli eventi sportivi in genere. A tal proposito si è espresso Francesco Vaia, primario dello Spallanzani di Roma, che in un’intervista al Messaggero ha dichiarato: “Giusto riaprire, con gradualità e prudenza. Sfruttiamo il tempo che ci concederà l’estate. E’ anche giusto, aggiunge, che si ritorni a vivere piu’ spazi di normalità, come assistere una partita di calcio. In queste ore incontrerò il presidente della Figc, Gabriele Gravina, si sta studiando una app con la quale entrare allo stadio, che memorizza i nostri dati (se siamo stati vaccinati o se abbiamo eseguito un tampone nelle ultime 48 ore) che ci fornirà un qr-code da passare sotto un lettore elettronico all’ingresso. In questo modo si può tornare allo stadio in sicurezza, ad esempio per gli europei”, conclude il professore.

Continua a leggere

Articoli più letti