Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Lazio Tare: “L’anno scorso lottavamo per lo scudetto. Ho rifiutato il Milan”

Pubblicato

in

Lazio Tare


parla dell’amore per la Lazio che l’ha portato a rifiutare il Milan, del mercato e del Leone d’Oro

Lazio Tare si è lasciato intervistare da un emittente televisiva in Albania dove ha parlato del mercato, dei biancocelesti e dall’eminente Champions: “Nello scorso campionato prima che scoppiasse la pandemia eravamo seriamente i candidati numero uno alla vittoria dello Scudetto. In questo momento il calcio europeo, sta passando un periodo transitorio dovuto al Coronavirus. Con questo virus in atto, cerchiamo ogni giorno di evitare dei contatti al di fuori di noi, per limitare al minimo i contagi, non è una bella situazione e non è facile. Questa è la stagione di conferma della Lazio in Champions e sarà complicato, però non ci penso, perché dovremm pensare a breve invece di a lungo termine?”.

BIANCOCELESTE

“I tifosi ogni anno sono scontenti dal nostro calciomercato, ormai è diventato un rito, però non sanno che c’è una grande complicazione nel poter a termine le trattative. Bisogna visionare molte cose, i giocatori devono avere le giuste caratteristiche e anche la mentalità, inoltre, devono combaciare con il nostro punto di vista finanziario”.

LA LAZIO E IL RIFIUTO AL MILAN

“All’inizio ero legato molto al Milan di Sacchi, da piccolo li ammiravo molto, poi debuttai proprio in Serie A contro il Milan. Maldini due giorni fa mi ha fatto un’offerta per andare al Milan, però io ho un rapporto con la Lazio fuori dal comune, sono tanti anni che sto a Roma. E’ nato tutto così all’improvviso, come un’amore che ti travolge. Ammetto che è stato molto difficile rifiutare il Milan”.

LEONE D’ORO

“E’ molto bello quando si è apprezzati per tutto il lavoro fatto, bisogna sempre dare una continuità. Se devono essere onesto, non mi aspettavo di ricevere questo premio, è un titolo internazionale. Mi hanno chiamato per dirmelo, sono rimasto di sasso e sorpreso ma poi, ne sono stato contento”.

FIGLI

“Ho due figli e giocano entrambi con la Lazio. Il più grande è in orbita primavera. Però cerco di non mettermi mai mezzo con loro, perché so che la pressione potrebbe rendere tutto più difficile. Li aiuto, cerco di consigliarli nel modo migliore, ma poi lascio che siano loro a decidere, fare le loro esperienze e i loro errori”.

LAZIO Problemi per Fares

 

Pubblicità

News

LAZIO SCUDETTO 1915 – Avv. Mignogna: “Chiedo trasparenza alla Figc”

Pubblicato

in



SCUDETTO 1915 – L’avvocato Gianluca Mignogna ha presentato un’iniziativa legata alla rivendicazione del tricolore

LAZIO SCUDETTO 1915 – Le parole dell’avvocato Mignogna: “In questo momento la Federazione è ovviamente impegnata a fronteggiare le problematiche relative al Covid-19, così come tutta la società italiana. Dalla FIGC però ci aspettiamo maggiore trasparenza relativamente alla questione dello Scudetto 1915. Non abbiamo più avuto aggiornamenti riguardo passi avanti sui lavori della commissione, così come non c’è stato nessun riscontro per l’audizione che avevo richiesto anche in conference-call, in ottemperanza alle misure di sicurezza che tutti stiamo osservando. Ai tifosi biancocelesti chiedo di non perdere la motivazione e di sostenere la rivendicazione più forti di prima. Il 3 novembre comunicheremo e lanceremo un hashtag da condividere il giorno successivo, il 4 novembre che è il giorno in cui si commemorano i caduti. Non abbiamo tante occasioni per parlare dello Scudetto 1915, contro l’oscurantismo sfruttiamo i social e condividiamo in massa questo hashtag su tutte le piattaforme per far ardere più forte la fiamma della rivendicazione”. Così Gianluca Mignogna ai microfoni di Radio Incontro Olympia.

Continua a leggere

Articoli più letti