Seguici sui Social

News

LAZIO Immobile vola come un’aquila: nel gol salta più di Ronaldo

Pubblicato

il

Lazio Immobile
PUBBLICITA

LAZIO Immobile vola come un’aquila – Durante la rete che ha portato i biancocelesti in vantaggio, l’attaccante è volato in cielo

LAZIO Immobile vola come un’aquila – Come Olympia, Ciro Immobile per mettere dentro il cross di Marusic ha effettuato uno stacco in aria ai limiti del naturale. Non solo zampata vincente, tiro e rigore, ora il numero 17 della Lazio si è specializzato anche nei colpi di testa, addirittura imprendibili per i portieri, un vero attaccante completo. Nella partita contro il Napoli ha messo a segno un gol staccando di testa con un’elevazione al di fuori della norma per tutti i suoi compagni, riuscendo a superare anche un mostro come Ronaldo che nel giorno precedente aveva segnato con un grande salto. Già, Ciro l’ha superato perché secondo lo Sky tech, è volato in alto per 2.40 metri contro i 2.38 del portoghese. In questa stagione l’attaccante di Torre Annunziata è già a quota 3 gol di testa e non ha nessuna intenzione di fermarsi.

SUPERCOPPA ITALIANA 2019 Juventus-Lazio 1-3

SERIE A Anticipi e posticipi dalla 17° giornata: il 15 gennaio il derby


Pubblicità

News

Lazio Di Bello ti rovina la partita: rigore inesistente e secondo gol di mano

Pubblicato

il

Lazio Di Bello ti rovina la partita

Lazio Di Bello ti rovina la partita – La partita di ieri sera è stata condizionata inizialmente dall’arbitro che ne ha rovinato l’andamento

Lazio Di Bello ti rovina la partita – 5 gol subiti sono tanti, la colpa è anche della Lazio e la sua difesa che a ogni tiro in porta prendeva sistematicamente gol con un Reina alquanto colpevole di 2-3 gol. L’atteggiamento dopo i due gol subiti non è stato dei migliori, in quel momento la Lazio avrebbe potuto reagire ma dopo aver visto il rigore concesso e negato (con l’espulsione) loro nello stesso momento e il secondo gol la squadra è ceduta mentalmente. Ma andando ad analizzare proprio i primi due gol scopriamo che il rigore per il Napoli non c’era, Milinkovic entra chiaramente prima sul pallone anticipando Manolas che spunta all’improvviso da dietro e non viene toccato e sul ribaltamento abbiamo un rigore netto con espulsione a Hysai che tira Lazzari. La partita si sarebbe messa su tutt’altro binario.

SECONDO GOL IRREGOLARE

Ma anche il secondo gol del Napoli non è stato regolare, infatti Mertens dopo il lancio di Insigne controlla la palla con il piede destro e fa carambolare la palla sul suo braccio sinistro aperto che devia ampiamente la posizione proprio di questa facendola finire nella direzione giusta per il dribbling perfetta. Il Var in questo caso non è intervenuto né avrà visto il tocco di mano chiaramente influente ai danni dell’azione, la palla sarebbe schizzata verso Fares e Martens non avrebbe continuato l’azione. Insomma come al solito a Napoli la Lazio viene quasi sempre penalizzata da errori arbitrali che come in questo caso sono stati determinanti. Radu ha provato a contrastare il belga e ha notato subito il tocco di mano riferendolo all’arbitro ma non è stato ascoltato. Ovviamente la partita sarebbe potuta andare in un altro modo e dopo il 2-0 la Lazio avrebbe potuto reagire cercando la rimonta invece di continuare a commettere errori ma la partita è stata chiaramente indirizza anche sotto l’aspetto mentale.

Continua a leggere

Articoli più letti