Seguici sui Social

News

Lazio Inzaghi a confronto con la squadra e urla: “Siamo forti, conta la squadra”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Lazio Inzaghi
PUBBLICITA

Lazio Inzaghi a confronto con la squadra dopo i brutti stop subiti nelle ultime partite che, hanno permesso alle altre squadre di allontanarsi

Lazio Inzaghi a confronto con la squadra – Sconfitta con il Verona e pareggio con il Benevento, 1 punto in due partite, troppo poco per una squadra come la Lazio che dovrebbe ambire a tornare nella zona Champions per la prossima stagione. Crollo psicologico e fisico, una squadra che nella passata stagione lottava per lo scudetto ammaliando tutti oggi invece, il più delle volte non gioca neanche con carattere e grinta, ma cos’è successo?.

CONFRONTO

Domenica tra l’altro, ci sarà la trasferta contro il Napoli che, viene da una sconfitta che secondo loro è stata immeritata a livello arbitrale e farà di tutto per sfogare la propria rabbia anche senza Mertens e Insigne. Questo sarà un vero e banco di prova per i biancocelesti che fino a questo momento nei big match hanno collezionato 2 pareggi e una sconfitta. Nella giornata di ieri, come riporta il Corriere dello Sport, c’è stato un confronto tra squadra e allenatore. I giocatori, hanno parlato per primi, poi il mister ha concluso dicendo: “Torniamo a essere un gruppo. Possiamo risalire tranquillamente, guardiamoci tutti negli occhi. Siamo forti”. Un discorso forte, che chiede ai singoli di mettere via le problematiche e di ricompattare il gruppo, quel gruppo che fece faville nella passata stagione. Questo è stato il patto siglato a Formello nella giornata di ieri, tutti i calciatori hanno risposto presente, ora bisognerà vedere se tutto ciò, verrà rispettato.

  Champions League Lazio Bayern Monaco: le probabili formazioni e dove vederla

LAZIO – Roberto Rao nuovo responsabile della comunicazione


News

Lulic chiama Inzaghi: “I big qualche partita potrebbero saltarla…”

Pubblicato

il

Lazio Lulic

Non è piaciuta a nessuno la partita di ieri contro il Bologna. Arriva il mea culpa anche di un senatore biancoceleste: Lulic chiama Inzaghi e invoca cambi di formazione per far rifiatare i giocatori.

Lulic a Sky Sport: “Sicuramente è mancata la reazione anche perché i rigori si possono sbagliare. Oggi siamo andati in difficoltà davanti alla porta e non siamo riusciti a fare gol. Non so se abbiamo digerito la sconfitta con il Bayern ma questa era un’altra partita e se vogliamo rigiocare in Champions il prossimo anno queste cose non devono succedere. Abbiamo preso gol da una rimessa laterale e non può succedere, ma comunque ci sono tante partite ancora in cui possiamo dimostrare che non siamo quelli di stasera. Dopo due sconfitte in pochi giorni qualche domanda dobbiamo farcela, analizzando cosa abbiamo sbagliato per non ripetere questi errori. Il rapporto tra noi è ottimo, anche con i nuovi arrivati. Pereira è un giocatore forte che ha bisogno di tempo, quest’anno non ha giocato molto e mi auguro che riesca a darci una mano perché è bravo. I nuovi se hanno l’occasione danno tutto quando scendono in campo, ma è difficile giocare quando davanti a te hai Milinkovic o Luis Alberto. Penso comunque che ogni tanto anche a loro saltare una partita farebbe bene”.

Continua a leggere