Seguici sui Social

Focus

LA NOSTRA STORIA Tanti auguri a Lucas Biglia

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Il capitano Lucas Biglia nella stagione 2016-2017
PUBBLICITA

A Mercedes, in Argentina, il 30 gennaio 1986 nasce Lucas Biglia. Centrocampista di chiari origini italiane (i nonni erano della provincia di Firenze).

Lucas Biglia inizia a giocare nell’Estudiantes Mercedes. Nel 1998 passa nelle giovanili dell’Argentinos Juniors, dove nel 2004 esordisce in prima squadra. Nel 2005 viene acquistato dall’Independiente. L’anno successivo passa ai belgi dell’Anderlecht per una cifra vicino ai 3 milioni di euro. Vince il titolo di Miglior giovane del campionato belga. A maggio 2007 vince il suo primo Campionato Belga. Nella seconda stagione vince  Supercoppa e Coppa del Belgio. Nelle successive stagioni vince altri tre campionati e altre due Supercoppe, per un totale di quattro Campionati belga, una Coppa del Belgio e tre Supercoppe del Belgio.

A luglio del 2013 lascia l’Anderlecht dopo sette stagioni e accetta l’offerta della Lazio. Firma un contratto quinquennale e, il 24 luglio 2013, viene ufficializzato. Nella seconda stagione diventa il regista titolare dei biancocelesti. La stagione successiva viene eletto da Pioli capitano. La terza stagione si apre con la sconfitta in Supercoppa Italiana  contro i Campioni d’Italia della Juventus. Il 18 agosto, in occasione del turno preliminare vinto per 1-0 contro il Bayer Leverkusen, disputa la prima partita in Champions League con la Lazio. Dopo quattro anni nella capitale si trasferisce al Milan per 17 milioni più 3 di bonus, firmando un contratto di tre anni sino al 2020.

  LA NOSTRA STORIA Sinisa Mihajlovic, il maestro delle punizioni

BIGLIA E LA NAZIONALE ARGENTINA

Nel 2003 fa parte della Selezione Argentina U-17 che vince il Campionato Sudamericano in Bolivia. Nello stesso anno partecipa anche al Campionato Mondiale di calcio Under-17 in Finlandia, dove i giovani argentini si piazzano al terzo posto. Nel 2005 partecipa sia al Campionato Sudamericano Under-20 in Colombia (ancora terzo posto) che al Campionato Mondiale Under-20 2005 nei Paesi Bassi che vince. A 25 anni, nel 2011, esordisce con la maglia dell’Albiceleste. A luglio partecipa alla Copa América. Nel 2014 fa parte dei 23 giocatori che prendono parte al Mondiale in Brasile. Nel 2015 partecipa alla Copa América in Cile. A maggio 2016 viene convocato per la Copa América nel Centenario negli Stati Uniti. Viene convocato anche per i Mondiali del 2018. Al termine della competizione lascia la Nazionale.

SEGUICI SU TWITTER


Focus

LA NOSTRA STORIA Il portiere Guido Guerrieri

Pubblicato

il

Guido Guerrieri portiere della Lazio

LA NOSTRA STORIA Guido Guerrieri nasce a Roma il 25 febbraio 1996. Giocatore degli Allievi, è convocato come terzo portiere per il primo incontro di Europa League della stagione 2012/13. Nella stagione 2014/15 diventa titolare della squadra Primavera biancoceleste.

Dalla stagione 2015/16 Guido Guerrieri è aggregato in prima squadra per il ritiro estivo. Alla fine del 2013 è convocato con altri diciannove giovani portieri nati nel 1996 e nel 1997 a Doha per rappresentare il nostro Paese al ‘First Elire Goalkeeper Summit’, evento organizzato da un’istituzione importante come l’Aspire Academy e dalla Fondazione Iker Casillas. Stupisce tutti gli addetti ai lavori classificandosi quinto al termine di una sfida nella quale si misuravano attraverso diverse prove le qualità dei partecipanti.

A luglio del 2016 passa in prestito temporaneo al Trapani. Tornato alla Lazio nell’estate 2017 resta nella rosa di prima squadra. Confermato terzo portiere nel 2018/19, esordisce in serie A in Lazio-Bologna 3-3 del 20 maggio 2019. Ha vinto un Campionato Primavera nella stagione 2012/13, due Coppa Italia Primavera nel 2013/14 e 2014/15 e una Supercoppa Primavera nel 2014. In prima squadra ha conquistato una Coppa Italia nel 2018/19 e due Supercoppa Italiana nel 2017/18 e nel 2019/20.

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere