Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

LA NOSTRA STORIA – Simone Inzaghi, l’allenatore amato dalla gente laziale

Avatar

Pubblicato

il

Inzaghi, allenatore della Lazio a formello

Oggi è il compleanno di Simone Inzaghi, allenatore dei biancocelesti. Un rapporto con la società romana che dura da più di venti anni.

Il 5 aprile 1976 nasce a Piacenza Simone Inzaghi. Fratello minore di Filippo, è stato un attaccante dotato di un eccezionale senso del goal. Dopo aver fatto parte di tutte le giovanili della squadra della sua città nel 1993 Simone Inzaghi raggiunge la prima squadra. Nelle due stagioni successive viene ceduto in prestito prima al Carpi in C1 e poi al Novara in C2. L’anno dopo milita nel Lumezzane, sempre in C2. Nel 1997 torna al Piacenza, ma viene subito girato in prestito al Brescello in C1. Dopo tanti trasferimenti il Piacenza lo promuove titolare nella stagione 1998/99. L’attaccante sentendo la fiducia dell’ambiente realizza 15 reti. I tanti gol fatti e le ottime prestazioni suscitano ben presto l’interesse di diverse squadre.

L’ARRIVO ALLA LAZIO

Tra le tante pretendenti è la Lazio del presidente Sergio Cragnotti a spuntarla sborsando 30 miliardi di lire. La stagione successiva Inzaghi è a Roma alla corte di Sven Goran Eriksson. Tra i biancocelesti, nonostante la concorrenza di altri grandi attaccanti, riesce a ritagliarsi uno spazio importante. Gioca 22 gare e segna 7 reti che aiutano la Lazio a conquistare il suo secondo Scudetto. Inzaghi vive stagioni esaltanti, divenendo il miglior realizzatore della storia biancoceleste in tornei europei segnando 20 reti, di cui 4 le segna contro l’Olympique Marsiglia in Champions League. Però il rendimento, a causa di un gran numero di infortuni, pian piano viene meno. Resta alla Lazio fino al 2005, quando passa in prestito alla Sampdoria. A fine stagione rientra alla Lazio, dopodiché passa in prestito all’Atalanta. Nella stagione 2008/09 è ancora alla Lazio. Complessivamente in biancoceleste ha disputato undici stagioni. 133 presenze nelle quali ha segnato 28 reti in campionato, 55 se si considerano tutte le partite ufficiali.

I TROFEI CONQUISTATI DA SIMONE INZAGHI

Con la maglia biancoceleste ha vinto il Trofeo di Amsterdam e la Supercoppa Europea nel 1999, la Coppa Italia e lo Scudetto nella stagione 1999/00, la Supercoppa Italiana nel 2000, la Coppa Italia nel 2008/09 e la Supercoppa Italiana nel 2009. Ha giocato 3 partite nella Nazionale maggiore e 4 nella Nazionale Under 18, dove ha realizzato una rete.

IL RITIRO DI INZAGHI E LA NUOVA CARRIERA DA MISTER

Al termine della stagione 2009/10 si ritira per dedicarsi ad allenare la squadra degli Allievi Regionali, vincendo il Campionato regionale. A gennaio 2014, a seguito della promozione di Alberto Bollini a secondo di Reja in prima squadra, passa a guidare la Primavera biancoceleste. Alla guida dei giovani biancocelesti nella stagione 2012-13 vince la sua prima Coppa Italia Primavera – trofeo che la Lazio non vinceva da 35 anni -, la prima Supercoppa Primavera della storia della società biancoceleste e, il 1º maggio 2015 vince la seconda Coppa Italia Primavera, battendo in finale i rivali cittadini della Roma. Dal 3 aprile 2016 subentra all’esonerato Stefano Pioli sulla panchina della prima squadra. In estate, dopo essere stato vicino alla Salernitana e dopo la telenovela Bielsa, viene richiamato ad allenare i biancocelesti. E’ l’unico, nella storia della Lazio, ad aver vinto la Supercoppa Italiana sia sul campo che in panchina. Con la Lazio ha vinto la Super Coppa italiana battendo la Juventus in finale 3 a 2 e la Coppa Italia contro l’Atalanta il 16 maggio 2019 per 2 reti a zero. Nella scorsa stagione riporta i capitolini in Champions League dopo più di dieci anni di assenza.

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Siamo la redazione. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

News

LAZIO Marusic negativo: il montenegrino vede il rientro

Avatar

Pubblicato

il

Cagliari Lazio 0-2
<

LAZIO Marusic negativo. Le ultime in vista di un suo possibile impiego già contro il Napoli.

LAZIO Marusic negativo. Alla vigilia, sotto la pioggia, della trasferta nella ‘sua’ Napoli, dalla Serbia arriva un raggio di sole per Maurizio Sarri: Adam Marusic è guarito dal Covid. L’esterno era rimasto contagiato lo scorso 13 novembre, mentre era in ritiro con la sua Nazionale. Dall’ultimo tampone, effettuato ieri mattina a Belgrado, il verdetto tanto atteso: il suo isolamento è finalmente terminato. Dopo due settimane, quindi, Marusic potrà lasciare il suo paese e fare rientro a Roma. Il suo sbarco è previsto nelle prossime ore, forse già oggi. Le speranze di rivederlo in campo già domani al ‘Maradona’ sono tuttavia al lumicino: la procedura prevede infatti delle visite mediche che certifichino che i giocatori colpiti da Covid siano di nuovo idonei a scendere in campo. Un iter che Marusic dovrebbe svolgere in poche ore: ce la farà? Sarri e i tifosi sperano di sì. In caso contrario, al tecnico non resterà che rinviarne la messa a disposizione nel turno infrasettimanale di giovedì con l’Udinese.

LAZIO Marusic negativo: il montenegrino vede il rientro // di Fabio Villani per Laziochannel

Continua a leggere

News

Napoli Lazio probabili formazioni: cambi in tutti i reparti rispetto all’Europa League

Avatar

Pubblicato

il

napoli lazio probabili formazioni
<

Napoli Lazio probabili formazioni – Archiviati gli impegni Europa League, Sarri e Spalletti sembrano intenzionati a operare diversi cambi rispetto alle due sfide di Mosca

Napoli Lazio probabili formazioni – Esperimenti, turnover, voglia di rischiare il meno possibile: così in breve si può riassumere l’identikit del modus operandi applicato da Maurizio Sarri e Luciano Spalletti nelle rispettive gare di Europa League in terra russa contro Lokomotiv e Spartak Mosca.

NAPOLI LAZIO PROBABILI FORMAZIONI, RIENTRI IMPORTANTI

In vista del big match del Diego Armando Maradona, però, i due tecnici dovrebbero tornare con molta probabilità agli 11 titolari. In casa partenopea si registra il rientro, su tutti, di Insigne e Fabian Ruiz. Tra le fila della Lazio torneranno invece Reina, Cataldi, Milinkovic, Pedro e Lazzari.

NAPOLI 4-2-3-1: Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka, Ruiz; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens (Petagna).

LAZIO 4-3-3: Reina; Lazzari, Acerbi, Luiz Felipe, Hysaj; Luis Alberto, Cataldi, Milinkovic; Pedro, Immobile, Felipe Anderson.

 

Continua a leggere

News

Bergomi contro Sarri: “Calendario pieno di impegni? Deve adeguarsi”

Avatar

Pubblicato

il

bergomi contro sarri
<

Netta posizione di Beppe Bergomi contro Sarri, che recentemente aveva fatto presente i propri dubbi circa un calendario denso di impegni

Le parole di Beppe Bergomi contro Sarri arrivano a poche ore dall’ennesimo appello del tecnico circa il calendario. Lecita la posizione del allenatore biancoceleste che sta toccando con mano la concreta difficoltà di preparare le partite a causa dei troppi impegni ravvicinati. A questo proposito non si è fatta attendere la replica dell’ex capitano dell’Inter: “Non capisco Sarri sotto questo aspetto. Il calcio è questo e lui deve adeguarsi. Per il resto lo seguo da sempre e mi piace il suo modo di far giocare le squadre“. Così Bergomi ai microfoni di Sky Sport.

Continua a leggere

Articoli più letti

Editore e Direttore Responsabile: Davide Sperati
Testata Giornalistica - Reg. N°152/2015 - ROMA
Sito non connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.
Copyright ©2015-2021
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica