Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

Contratto Senad Lulic in scadenza: il bosniaco verso l’addio alla Lazio

Avatar

Pubblicato

il

Lulic capitano della Lazio

Nessun rinnovo: la questione del contratto Senad Lulic sembra giunta all’atto finale.

Contratto Senad Lulic – Nei giorni scorsi già la moglie aveva dato una prima conferma della probabile fine della lunga avventura. “Non c’è nulla da rinnovare se non c’è una proposta”, aveva detto la signora Sandra, rispondendo sui social a chi chiedeva notizie del prolungamento. Alla scadenza naturale del contratto, fissata per il prossimo 30 giugno, manca ancora un mese. Le sorprese e i colpi di scena potrebbero dunque ancora essere dietro l’angolo. Ma, siccome non è abitudine del tifoso laziale farsi eccessive illusioni, ci atterremo qui puramente ai fatti. I quali conducono verso una separazione delle strade della Lazio e del bosniaco.

L’ultimo atto dovrebbe andare in scena in coincidenza con l’ultimo impegno di campionato in casa del Sassuolo. In realtà Senad avrebbe già salutato l’Olimpico martedì sera, nella gara contro il Torino. Un evento che avrebbe dovuto (e potuto) essere coronato con l’ultimo applauso e l’abbraccio al capitano del suo pubblico. Ma sfortunatamente la pandemia da Covid ha deciso diversamente, impedendo l’accesso allo stadio dei tifosi. Chissà che non ci si possa rifare già domani sera al Mapei Stadium, o magari al ritorno a Roma dopo la partita.

Sarebbe il giusto premio per una militanza quasi decennale: nove anni e otto mesi per la precisione, tanti ne ha passati Senad in quel di Formello. Anni di presenza in campo praticamente costante e senza risparmiarsi: 371 infatti i cartellini timbrati tra campionato e Coppe. Anni in cui le soddisfazioni non sono mancate: 4 trofei presenti nella sua bacheca. Uno su tutti, che lo ha reso immortale nella storia della Lazio e nei cuori dei tifosi: quella Coppa Italia strappata ai cugini della Roma, il 26 maggio 2013, proprio da un suo gol.

E per il futuro? Anche qui la strada sembra inevitabilmente tracciata. E porta in Svizzera, per ricongiungersi alla famiglia e chiudere il cerchio lì dove era iniziato. Lo Zurigo di Massimo Rizzo è pronto ad abbracciarlo e a concedergli l’ultima chance di sfogare tutta la sua voglia di tirare calci al pallone. D’altronde Senad ha 35 anni, non pochi certo ma neanche tantissimi, di questi tempi soprattutto. Per un’altra stagione almeno (o forse due) potrebbe dunque calcare ancora i campi.

Poi, appesi gli scarpini al chiodo, c’è da capire cosa farà. Il popolo della Lazio spera nella ‘ciliegina sulla torta’: il ritorno a Roma, con un ruolo magari nella dirigenza biancoceleste. Ma questi sono discorsi prematuri. Per il momento, godiamoci gli ultimi lampi da giocatore di Senad. E poi di quello che succederà dopo, ci sarà tempo (e volendo, modo) di pensarci.

INTANTO I TIFOSI DEL LIVERPOOL PRENDONO IN GIRO LA ROMA


Pubblicità

Primo Piano

LAZIO CAGLIARI PAGELLE Cataldi la riprende, ma c’è tanto da lavorare

Cataldi regala un punto ai biancocelesti Lazio Cagliari 2-2

Avatar

Pubblicato

il

Cataldi
<

Lazio Cagliari pagelle. Un 2-2 in rimonta che lascia l’amaro in bocca

Lazio Cagliari pagelle

REINA 5.5 -Incolpevole sui gol ma male nelle uscite sui traversoni avversari, spesso a vuoto

LAZZARI 5.5 – Tanta corsa per l’ex Spal ma spesso inconcludente. Non riesce a crossare come si deve

LUIZ FELIPE 5 – Ammonito per troppa irruenza e colpevole sul gol dell’1-2 dove si perde Joao Pedro

ACERBI 5.5 – Un’altra prestazione sottotono per il Leone che spesso va in difficoltà con Keita e Joao Pedro.

HYSAJ 5.5 – Il fedelissimo di Sarri svolge il compitino ma sulla fascia non sfonda mai

MILINKOVIC 6 – A volte troppo lezioso e con qualche appoggio di troppo sbagliato. Mezzo punto in più per l’assist a Immobile

LEIVA 5 – Cotto, fa a botte con Joao pedro al centro del campo. Ad oggi il gioco di sarri non è per lui

LUIS ALBERTO 5 – Il Mago c’è ma non si vede. Nessuna verticalizzazione e quando ci prova la sbaglia.

PEDRO 5 – Oggi male, è sembrato completamente fuori dal gioco

IMMOBILE 6.5 – pochi palloni giocabili. Uno lo butta dentro, l’altro vede il miracolo di Cragno. Se non segna lui per la Lazio è dura

FELIPE ANDERSON 6 -Salta con facilità l’avversario e corre su tutta la fascia, ma oggi è stato meno brillante del solito. Anche per lui molti errori

CATALDI 7 -Il suo ingresso dà verticalizzazione al gioco biancoceleste, mette ordine a centrocampo e trova il gol del pareggio con una bordata sotto l’incrocio

ZACCAGNI 6 -Fa espellere Zappa per doppia ammonizione, tenta qualche guizzo ma deve entrare ancora nei meccanismi della squadra

MARUSIC S.V

RAUL MORO S.V

AKPA AKPRO S.V.

ALL. SARRI/MARTUSCIELLO 5 – Di sarrismo non c’è niente, primo tempo lento e prevedibile. La difesa è perforabile in amniera preoccupante. C’è tantissimo da lavorare.

Continua a leggere

Primo Piano

Lazio Cagliari – Orario, probabili formazioni e dove vederla

Reduci dalla trasferta di Istanbul, i biancocelesti hanno preparato in pochi giorni Lazio Cagliari, match valido per la quarta giornata di Serie A

Avatar

Pubblicato

il

lazio cagliari
<

Alla vigilia di Lazio Cagliari i biancocelesti saranno impegnati, nel pomeriggio odierno, nella seduta di rifinitura a Formello. Gli uomini di Sarri, reduci dalla sconfitta di Istanbul contro il Galatasaray in Europa League, sono chiamati a voltare pagina in campionato e ad archiviare le due sconfitte consecutive contro i turchi e contro il Milan. In vista della sfida dell’Olimpico Maurizio Sarri sembra intenzionato a schierare l’11 titolare senza troppi sguardi al turnover, nonostante il turno infrasettimanale incombente che vedrà la Lazio impegnata a Torino contro i granata.

LAZIO CAGLIARI, LE SCELTE DI SARRI

Contro i sardi, dunque, in porta tornerà con tutta probabilità Pepe Reina. La linea difensiva centrale sarà composta da Acerbi e Luiz Felipe mentre sulla fascia sinistra verrà confermato Hysaj. Ballottaggio invece sulla corsia opposta, dove Marusic appare al momento leggermente in vantaggio su Lazzari, reduce dai 90′ minuti di Istanbul e, prima ancora, da un problema muscolare. L’altro dubbio riguarda Lucas Leiva: il brasiliano non è in condizioni ottimali e, alla luce di un calendario pieno di impegni ravvicinati, Sarri potrebbe optare per la soluzione Escalante. Il match, in programma domani all’Olimpico alle 18.00, sarà visibile in esclusiva su Dazn.

LAZIO 4-3-3: Reina; Marusic, Acerbi, Luiz Felipe, Hysaj; Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto; Pedro, Immobile, Felipe Anderson.

CAGLARI 3-5-2: Cragno; Caceres, Ceppitelli, Carboni; Zappa, Deiola, Marin, Nandez, Lykogiannis; Keita, Joao Pedro.

Lazio-Cagliari
LAZIO CAGLIARI

SARRI, LA PARTENZA RICORDA NAPOLI

Continua a leggere

Primo Piano

Milinkovic Savic post che fa esaltare i tifosi : “Sono incazzato”

Milinkovic Savic post che esalta la piazza per “festeggiare” le 250 presenze

Avatar

Pubblicato

il

Sergej Milinkovic Savic
<

Milinkovic Savic post che esalta la piazza per “festeggiare” le 250 presenze

Milinkovic Savic post che accende la piazza. Il Sergente non crea alibi e a giorni dalla sconfitta 2-0 contro il Milan scrive alcune righe molto significative : “Ieri erano 250 partite con la LAZIO. Non stavo scrivendo niente perchè sono incazzato per il risultato di ieri. Ma poi mi sono ricordato di cosa significa per me quell’aquila sul petto e questa maglia. Allora : duro lavoro e GRAZIE a voi per sostenerci SEMPRE! Avanti insieme, vostro Sergente“.

Milinkovic

BAKAYOKO CONDANNA I TIFOSI LAZIALI

Continua a leggere

Articoli più letti