la lazio si tiene kamenovic 2

La Lazio si tiene Kamenovic: definito il futuro del terzino

La Lazio si tiene Kamenovic. I biancocelesti risolvono la questione sorta dopo il mancato tesseramento del classe 2000.

La Lazio si tiene Kamenovic. Il serbo, prelevato in estate dal Cukaricki, potrà restare a Formello e non dovrà far ritorno in patria. La promessa, fatta sia all’agente Kezman che allo stesso giocatore (come da entrambi candidamente ammesso), è stata dunque mantenuta. Merito dell’intesa che le parti hanno raggiunto in tal senso nelle ultime ore. Per l’ufficialità occorrerà però attendere ancora: il procuratore è infatti dato in arrivo a Roma nel giro di qualche settimana. Sulla sua agenda sarebbe già segnato un incontro con il presidente Lotito: un’occasione per mettere tutto nero su bianco e porre definitivamente fine ad una questione spinosa, che rischiava di compromettere un buon rapporto tra i due.

Al gong del mercato estivo, lo scorso 31 agosto, il contratto di Kamenovic non risultava depositato. La società avrebbe infatti voluto destinare il suo posto da extracomunitario (l’ultimo disponibile) per il connazionale Kostic. L’arrivo di quest’ultimo alla fine non si è però concretizzato, ma con esso nemmeno la logica conseguenza dell’inserimento del terzino. Il quale rimarrà comunque in biancoceleste da non tesserato. In questo modo, avrà l’opportunità di lavorare insieme ad un maestro del calibro di Sarri. La speranza è che la sapienza e soprattutto l’ala protettiva del tecnico lo aiutino a migliorare e a maturare. Insomma, che lo rendano pronto in vista dell’appuntamento con il mercato di gennaio. Sarà allora infatti che la società renderà effettivo il suo innesto e si aspetta di trovare un giocatore nuovo, diverso da quello visto sinora.

LAZIO, LA RIVELAZIONE DI ORSOLINI