Evra
Evra

Evra : “Ogni club ha almeno 2 gay, ma se dici di esserlo sei finito”

Evra, terzino francese ex Juventus è tornato a parlare dell'omosessualità nel calcio

Patrice Evra, terzino francese ex Juventus intervistato dal “Le Parisien” è tornato a parlare del tema omosessualità nel calcio, tornato in voga dopo l’esposto del calciatore italoaustraliano Cavallo.

Evra
Evra

EVRA – L’OMOSESSUALITA’ NEL CALCIO

Evra, oltre ad essere un importante uomo di sport si è sempre battuto per i diritti umani dei più deboli, raccontando anche lati privati della sua vita. Al “Le Parisien” ha raccontato del mondo gay all’interno del calcio : “Nel calcio se dici di essere gay è finita. Quando ero in Inghilterra è venuta una persona per parlare alla squadra di omosessualità, alcuni miei compagni hanno iniziato a dire che era un comportamento contro la religione e se ci fosse stato un omosessuale nello spogliatoio sarebbe stato giusto allontanarlo. Allora io ho urlato, ma statevene zitti ! Ho giocato con molti omosessuali, uno dopo l’altro si sono aperti con me, ma avevano paura di parlarne con chiunque. Ci sono almeno 2 calciatori gay in ogni club, ma nel calcio se lo dici sei finito.

Evra Manchester United
Evra Manchester United

EVRA – L’OMOSESSUALITA’ NEL CALCIO : LA STORIA DI CAVALLO

Il problema esposto da Evra ha radici lontane, ma neanche troppo vista la storia del calciatore italo-australiano Josh Cavallo. Cavallo, giocatore classe 2000 dell’Adelaide United nello scorso Ottobre tormentato dal peso ha deciso di fare coming out. Intervistato poi dalla “Gazzetta Dello Sport” ha dichiarato : “Ora mi sento incredibilmente libero, non devo più fingere di essere qualcuno che non sono. Per sei lunghi anni ho vissuto così. Mentivo a tutti, compresi amici e compagni di squadra, perché mi vergognavo. Questo mi feriva, ma ora si è aperto un nuovo capitolo e posso essere me stesso. E’ fantastico, sorrido in continuazione, prima non accadeva mai. Famiglia, amici, squadra, tutti contenti per me, di vedermi finalmente felice e a mio agio nella mia vera natura. Sono stato sorpreso da queste reazioni, a tal punto che mi sono pure chiesto perché mi fossi nascosto per così tanto tempo. ora ho tutta la vita e la carriera davanti, sono felicissimo“. Nonostante la sua presa di posizione non sono mancati gli insulti al ragazzo originario di Roma che comunque ha risposto forte e presente in campo.

Evra - Cavallo
Evra – Cavallo

COVID – NUOVE REGOLE DAL GOVERNO PER I CLUB DI SERIE A