Classifica top allenatori: Sarri al 49° posto al mondo secondo gli inglesi

Classifica top allenatori. Il mister della Lazio non nelle primissime posizioni

Classifica top allenatori – Per gli amanti delle statistiche, e delle facili polemiche che ne scaturiscono, la celebre rivista inglese Four Four Two ha stilato una classifica dei 50 migliori allenatori del mondo. I risultati hanno accontentato e deluso gli appassionati in ugual numero, dimostrando che – in fondo – non esistono delle valutazioni omogenee in questo ambito.

Ma chi sono gli allenatori più quotati del Pianeta secondo la rivista? E come se la sono cavata gli allenatori italiani? Cominciamo proprio dai mister di casa nostra!

Sarri al 49° posto

Poco sopra l’ultimo posto di questa classifica, occupato dal CT dell’Inghilterra Gareth Southgate, troviamo il primo degli italiani (dal basso), Maurizio Sarri. Ex tecnico di Empoli, Juventus e Napoli, Maurizio Sarri è ora alla guida della Lazio, squadra che nell’attuale campionato sta accompagnando nelle zone europee.

Ad oggi, al termine delle prime 15 giornate che decretano la fine della parte iniziale del campionato (la seconda riprenderà terminata l’avventura dei Mondiali in Qatar e una breve pausa per le vacanze di fine anno), la Lazio occupa infatti il quarto posto insieme all’Inter, con 30 punti frutto di 9 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte, 26 gol fatti e soli 11 gol subiti (che rendono la difesa dei biancazzurri la seconda meno battuta dopo quella della Juventus).

Pur rispettando i pronostici del piazzamento europeo, è molto difficile che Maurizio Sarri possa ottenere qualcosa di più di un posto in Champions League che, considerato lo sprint del Napoli e le ambizioni di Juventus, Milan e Inter, costituirebbe comunque un traguardo di rilievo. Che la Lazio invece possa addirittura puntare allo Scudetto è un’utopia alla quale non crede quasi più nessuno, compresi i bookmaker: la quota per una Lazio vincente alla fine del campionato supera mediamente i 60, secondo i siti migliori per scommesse Freebet.

Vincenzo Italiano al 46° posto

Tra le sorprese della classifica c’è Vincenzo Italiano. L’attuale tecnico della Fiorentina vede la sua squadra portare avanti un andamento altalenante ma, nonostante questo, la rivista inglese è sembrata premiare le idee del mister Viola, anche in virtù di quanto di buono fatto vedere nel corso degli ultimi anni.

Considerato che il passato conta fino a un certo punto, a Italiano è richiesto qualche punto in più nell’immediato…

Roberto De Zerbi al 41° posto

Dopo alcune stagioni soddisfacenti in Italia Roberto De Zerbi era andato a cercare fortuna in Ucraina. Mai scelta fu purtroppo più sbagliata, considerate le drammatiche vicissitudini del Paese. Quindi, l’avventura inglese: De Zerbi è ora l’allenatore del Brighton, che De Zerbi sta portando nelle zone alte della classifica. Oggi la squadra viaggia al settimo posto, con 21 punti conquistati in 14 match.

Simone Inzaghi al 40° posto

Appena un gradino più su di Roberto De Zerbi troviamo Simone Inzaghi, attuale tecnico dell’Inter. Attualmente i nerazzurri arrancano in classifica ai margini della zona Champions League ma, in fondo, non hanno ancora desistito dal voler lottare per il massimo obiettivo stagionale in campionato. Intanto, hanno ottenuto una buona qualificazione agli Ottavi di Finale di Champions, in un girone piuttosto difficile. Un bilancio positivo ma con qualche riserva per uno dei 40 migliori allenatori secondo Four Four Two.

Ivan Juric al 36° posto

Pochi se lo aspettavano, ma la rivista inglese ha deciso di premiare Ivan Juric portandolo al 36° posto in classifica. L’allenatore del Torino ha oramai una lunga storia di risultati soddisfacenti e ha portato al calcio italiano alcune idee di gioco che non sono state trascurate da Four Four Two, conducendolo così a entrare nella prestigiosa classifica.

Luciano Spalletti al 27° posto

Il suo Napoli sta facendo meraviglie e la rivista Four Four Two non poteva certamente far finta di nulla. La realtà è, però, che Luciano Spalletti ha fatto bene ovunque sia andato, anche se spesso le sue squadre si sono parzialmente sgonfiate sul più bello. Sotto il Vesuvio sperano che questo non si verifichi anche quest’anno…

Gian Piero Gasperini al 23° posto

Gian Piero Gasperini e l’Atalanta stanno diventando una cosa sola: il mister ha traghettato i bergamaschi dall’essere una formazione outsider ad essere una piacevole conferma nelle parti medio alte della classifica. Per coronare questo bel sogno manca solamente un traguardo un po’ più importante.

Roberto Mancini al 19° posto

La mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali di Calcio in Qatar non ha impedito a Roberto Mancini di essere considerato uno dei 20 migliori allenatori del mondo. Pesa positivamente la vittoria degli Europei e, forse, l’impressione di aver dato una nuova impronta agli azzurri.

Stefano Pioli al 5° posto

Alla sua prima stagione al Milan sembrava che Stefano Pioli avesse le ore (pardon, settimane) contate. A suon di vittorie e di lavoro, però, Pioli non solo è riuscito a consolidare la sua posizione in panchina, ma è diventato il vero simbolo del Milan nuovamente vincente. Una quinta posizione complessiva assolutamente meritata.

Antonio Conte al 4° posto

L’attuale allenatore del Tottenham sta cercando di dare il suo carattere agli Spurs, riuscendoci, per ora, solo in parte. La sua storia parla però chiara: ovunque sia andato è riuscito a portare a casa dei trofei. Kane e compagni si augurano che Antonio Conte faccia lo stesso anche a casa loro…

Carlo Ancelotti al 2° posto

È Carlo Ancelotti l’allenatore italiano migliore del mondo secondo Four Four Two. Con un pedigree di assoluto livello, è difficile smentire la rivista inglese. E c’è già chi spera che Re Carlo possa concludere la sua carriera succedendo a Roberto Mancini alla guida della Nazionale: sarebbe il degno finale di una storia di incredibili successi.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS

Le altre notizie sulla Lazio

NEWS DI OGGI