HomeLazio NewsLucas Leiva : "Ho avuto questa sorpresa, non potrò più giocare, la...

Lucas Leiva : “Ho avuto questa sorpresa, non potrò più giocare, la Lazio mi ha dato tanto”

Pubblicita

Lucas Leiva, ex centrocampista della Lazio recentemente ritiratosi per un problema al cuore, è stato intervistato da Il Messaggero.

LUCAS LEIVA – LE SUE PAROLE

BRUTTA SORPRESA – «Ho avuto questa sorpresa, non potrò più giocare, ma almeno di salute sto bene. Avevo la missione di aiutare la mia squadra del cuore, il Gremio, a tornare nel Brasileirao e ci sono riuscito. Quest’anno volevo dare il massimo perché abbiamo un gruppo forte, ma non potrò».

PROBLEMA AL CUORE – «Provo a vedere il lato positivo perché poteva andare peggio. Se non avessi saputo del problema sarei potuto morire in campo. La salute viene prima di tutto e sono felice di stare vicino alla famiglia e agli amici».

FUTURO – «Sto parlando col Gremio, ma mi sto anche godendo un po’ di riposo. Sicuramente mi piace molto la gestione nel calcio e magari farò qualcosa del genere».

LAZIO – «Certamente la seguio. Sta andando molto bene in campionato, a parte qualche momento difficile. Poi sicuramente la vittoria del derby darà uno stimolo in più per la corsa Champions, che so bene essere un obiettivo fisso. È una squadra. In fase di formazione. Ci vuole tempo per capire cosa chiede Sarri, ma i risultati stanno arrivando. Zaccagni può fare ancora di più. Milinkovic continua a dimostrare tutto il suo valore. Lazzari sta giocando meno, ma dà tanto in fase offensiva. Di Marusic ti puoi sempre fidare. Poi c’è Pedro, giocatore straordinario, e Felipe Anderson che è stato fondamentale senza Immobile».

VICE IMMOBILE – «Un giocatore che sostituisca Ciro sarebbe utile, ma bisogna trovare qualcuno che abbia la pazienza di prepararsi per essere l’attaccante del futuro. Immobile è il capitano, ha già dimostrato il suo valore e anche se questa stagione ha avuto qualche infortunio giocherà sempre».

POST LEIVA – «Cataldi lo scorso anno ha avuto una crescita importante e sta migliorando anche difensivamente. Marcos Antonio è un giocatore molto diverso da me, è sbagliato fare il paragone perché lui è più di possesso. Ha avuto qualche difficoltà che non immaginavo, ma si vede che ha un gran potenziale».

SARRI – «Se avrei giocato ancora per lui? Assolutamente sì. È talmente un intenditore di calcio che a volte ti serve molto tempo per capirlo. Ovunque è andato ha vinto. Questa stagione ha avuto i giocatori che voleva e i risultati stanno arrivando. Se poi la squadra ha un’identità chiara non vedo perché non puntare su di lui per tanto tempo».

INZAGHI – «È stato uno degli allenatori che ha sfruttato di più il mio calcio. È una persona straordinaria e ha tante qualità che spesso le persone non capiscono. Ora in Champions purtroppo non c’è più il Liverpool, quindi farò il tifo per lui e gli amici che ho all’Inter».

AFFETTO PER LA LAZIO – «Sono arrivato in una società che mi ha dato tanto, così come i tifosi. Abbiamo vinto tre trofei, ci siamo qualificati in Champions e senza Covid potevamo vincere lo scudetto nel 2020. Roma è una città speciale e di sicuro ci tornerò spesso».

INTERVISTA COMPLETA

SEGUICI SU TWITTER

CALCIOMERCATO LAZIO – LA LISTA DI SARRI

 

 

Tare : “Per la Lazio ho rifiutato Milan, Napoli ed Eintracht”

Tare, dopo la lettera d'addio, l'intervista al Messaggero

Calciomercato Lazio, Lotito pronto ad offrire 10 milioni per Milik

Calciomercato Lazio, l'offerta di Lotito per Milik

Calciomercato Lazio, il Torino piomba su Cancellieri

Calciomercato Lazio, il Torino di Juric interessato a Cancellieri

Calciomercato Lazio, per il riscatto di Acerbi, l’Inter propone 2 giovani

Calciomercato Lazio, le mosse dell'Inter per il riscatto di Acerbi

LAZIO NEWS

Da non perdere