Knutsen Mourinho, pesantissime accuse del tecnico del Bodo al collega giallorosso

SULLO STESSO ARGOMENTO

Knutsen Mourinho, lo scontro si accende. Non c’è pace per il tecnico portoghese, che, dopo aver incassato il deferimento del quarto uomo Serra per i fatti di Cremonese-Roma, si trova a dover fare i conti con un’altra spiacevole vicenda. Stavolta a tirarlo in ballo è il collega del Bodo Glimt, Kjetil Knutsen. Che, ai microfoni di TV2, è tornato su quanto accaduto il 7 aprile del 2022, dopo l’andata dei quarti di Conference League a Bodo, persa dai giallorossi per 2-1.

PUBBLICITA

L’allenatore norvegese si è soffermato in particolare sulla violenta lite avuta con Nuno Santos, preparatore dei portieri della Roma. “Appena sono arrivato in campo – racconta – nel tunnel un uomo in piedi mi urlava contro. Si trattava di Nuno Santos. In campo si è messo vicino alla mia panchina e mi ha disturbato costantemente. Gli ho detto di stare zitto, ma lui ha creato disordini anche con il quarto uomo e il rappresentante dell’UEFA, senza subirne conseguenze. Non avevo mai visto in campo un atteggiamento simile“.

Il diverbio è poi proseguito dopo il fischio finale: “Sono andato da Mourinho a salutarlo. Ma quando ho visto Nuno Santos ho tirato diritto. Prima di andare via, ho visto due persone che mi aspettavano nel tunnel. Erano Mourinho e Nuno Santos. Volevano che gli spiegassi perchè gli avevo detto di stare in silenzio in campo. Gli ho chiesto se avessero ancora dei problemi e allora Santos mi ha messo una mano attorno al collo e mi ha spinto contro il muro“.

Ha provato a colpirmi più volte – continua – In faccia ho ancora i segni delle sue mani. Ho tentato di difendermi e lui è caduto. Si è però subito rialzato e ha continuato ad aggredirmi selvaggiamente. Poi, quando sono arrivate 15 persone della Roma e la squadra, davanti a loro ha fatto la parte della vittima. E, appena ho visto l’espressione del volto di Mourinho, ho capito tutto. L’azione era stata intenzionale e pianificata da lui“. Un tranello in piena regola, su cui al momento lo ‘Special One’ non ha fornito alcuna spiegazione.

1 commento

  1. per cui una competizione uefa con arbitri, delegati , telecamere ecc nessuno ha detto o visto niente da allora ( più di un anno fa). Ma neanche ve vergognate a pubblicare ste scemenze facilmente riscontrabili e sbugiardabili. FATE RIDE. questo e’ il vostro livelli di intelligenza . 0

Comments are closed.

Leggi anche

Lazio News

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita