mercoledì, Aprile 17, 2024

LAZIO NEWS

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita

LEGGI ANCHE

De Silvestri e il rapporto con la Lazio sua “mamma calcistica”

Lorenzo De Silvestri, attualmente in forza al Bologna, ha tracciato il percorso della sua carriera in una lunga intervista rilasciata a RDS. In particolare, ha parlato con affetto della Lazio, squadra per la quale ha tifato sin dall’infanzia e in cui è cresciuto come calciatore.

Nel suo racconto, De Silvestri ha ricordato l’esperienza nella squadra biancoceleste, evidenziando il ruolo fondamentale giocato da Delio Rossi. L’allenatore, lo ha aiutato a maturare molto sul piano tecnico e tattico. L’intervistato ha anche menzionato la vittoria della Coppa Italia, raggiunta quando era ancora molto giovane, definendola un’esperienza indimenticabile. Ha inoltre parlato di un particolare rituale di iniziazione che ha segnato il suo ingresso nella Lazio: Paolo Di Canio che gli ha tagliato a zero i capelli, portandolo a mantenere quel taglio per tutta la carriera.

PUBBLICITA

Secondo De Silvestri, la motivazione per cui ha dovuto salutare la Lazio è stata la ricerca di maggior spazio in campo e la volontà di sviluppare la propria carriera. L’atleta ha rivelato di sentirsi troppo a suo agio a Roma, tra famiglia e amici, ed ha quindi interpretato l’offerta della Fiorentina come un’opportunità di crescita. Il calciatore ha inoltre condiviso il ricordo doloroso della perdita di Gabriele Sandri, affermando che l’evento l’ha segnato profondamente.

Un altro personaggio chiave nella carriera di De Silvestri, a suo dire, è stato Sinisa Mihajlovic. L’allenatore ha portato innovazione e una nuova attitudine nel Bologna, modificando drasticamente lo stato d’animo della squadra e portandola ad un riconoscimento internazionale. De Silvestri ha raccontato come la malattia di Mihajlovic abbia unito la squadra, rendendola più matura. L’atleta ha riconosciuto che la relazione con l’allenatore non è stata sempre facile, ma ha sottolineato come Mihajlovic abbia contribuito in modo fondamentale al suo arrivo a Bologna. Ricorda in particolare un periodo difficile a Firenze, quando l’allenatore lo teneva fuori per alcune partite per fargli comprendere l’importanza di dare sempre il massimo. Sul versante positivo, De Silvestri ha citato un momento di grande emozione quando la squadra ha potuto visitare Mihajlovic durante il suo ricovero in ospedale.

Fonte

Laziochannel è presente anche sul servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News

LIVE NEWS