lunedì, Aprile 15, 2024

LAZIO NEWS

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita

LEGGI ANCHE

Lazio, Cinello descrive Tudor: “Fu lui a scoprire il talento argentino”

Gianfranco Cinello, ex giocatore di calcio ed ex collaboratore di Igor Tudor presso l’Udinese, ha recentemente condiviso alcuni pensieri riguardo al nuovo incarico di Tudor come allenatore del Lazio. In un’intervista rilasciata a Radiosei, Cinello ha raccontato la sua esperienza con Tudor dall’Udinese e ha analizzato le qualità del tecnico croato nel contesto biancoceleste.

PUBBLICITA

Nell’intervista, Cinello racconta: “Ero un collaboratore dei tecnici dell’Udinese fino a novembre 2017. Quando Oddo divenne allenatore, mi assegnarono l’incarico di guidare il vivaio bianconero. Poi, nell’aprile 2018, fu la volta di Tudor e fui scelto per supportare il lavoro del tecnico di Spalato.

Non fu un compito semplice, poiché l’Udinese stava attraversando un periodo di sconfitte con l’allenatore abruzzese. Tuttavia, Tudor si comportò sempre con grande disponibilità e apertura. Mi ricordo come, dopo il pareggio a Benevento per 3-3 e la sconfitta interna per 4-0 contro l’Inter, mi chiese dei consigli tecnici, dicendomi: “Non avere timore, dammi i tuoi consigli tanto alla fine la decisione sarà mia”.

Ricordo che espressi dubbi sull’opportunità di continuare a giocare con tre difensori, dato che gli esterni dell’Udinese erano un po’ spremuti. Alla fine, decise di passare al 4-2-3-1.

Tra i meriti di Tudor c’è anche quello di aver schierato De Paul, che era rimasto fuori dalle scelte tecniche di Oddo. Cinello ha poi paragonato Tudor a Gasperini, osservando che i due allenatori presentano similitudini in termini di aggressività in campo e intensità nel lavoro in allenamento. Tudor dimostra la sua presenza anche durante la partita. Tuttavia, Cinello ha sottolineato che l’ex allenatore del Marsiglia, a differenza di Gasperini, è più attento alla fase difensiva, evitando di lasciare i difensori centrali in uno contro uno.

Fonte

LIVE NEWS