giovedì, Maggio 23, 2024

LAZIO NEWS

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita

LEGGI ANCHE

Chi sono i migliori giocatori della Lazio nel 2024?

Introduzione

Nella serie A, la Lazio ha avuto quasi sempre, storicamente, un ruolo in primo piano. Rappresenta uno dei club più prestigiosi in Italia e, nonostante il rendimento un po’ ballerino di quest’anno, ha esposto i suoi miglior pupilli. Alcuni di questi giocatori sono stati davvero fondamentali per i biancocelesti ed hanno traghettato la squadra verso importanti risultati ed una posizione che li vede attualmente settimi.

Un campionato iniziato sottotono che la Lazio sta vivendo campando di rendita con pochi momenti salienti (almeno rispetto a quelli cui ci aveva abituato lo scorso anno) ma con tanta voglia di fare meglio in questo finale di campionato.

PUBBLICITA

L’impatto significativo fuori e dentro al campo

Quella di quest’anno non è sicuramente la migliore stagione per le Aquile. Un campionato partito in sordina che, ad oggi, fa registrare 14 vittorie e 12 sconfitte con 37 reti realizzate. Numeri molto diversi dalla scorsa stagione che aveva visto i laziali sul podio, al secondo posto, con 74 punti e 60 reti messe a segno.

Nonostante risultati così diversi, la Lazio sta giocando una buona stagione ed alcuni dei suoi giocatori si sono distinti per continuità di prestazione e finalizzazione dei gol. In questo ultimo scampolo di campionato serve provare ad accumulare più punti possibile e dare il massimo.

Nonostante il rendimento ballerino, alcuni giocatori si sono comunque distinti, altri hanno fatto sognare ed altri ancora hanno letteralmente infiammato le scommesse sportive.

Tra questi, Luca Pellegrini, romano DOC classe 1999. Ha dimostrato sul campo una grinta ed una personalità degne di nota. La sua facilità nella corsa e nella progressione, ma anche il suo coraggio e la sua maturità, gli stanno permettendo di diventare il terzino del futuro. Quest’anno ha totalizzato 16 presenze ed un gol.

Altro nome degno di nota è quello di Luis Alberto, classe 1992, il Mago, è considerato tra i migliori centrocampisti della sua generazione. La sua velocità di gioco e la sua visione del campo, gli hanno permesso di essere il regista delle migliori partite del suo club. Fino ad ora è riuscito a totalizzare ben 27 presenze e 4 reti. Dal 2016 ad oggi, invece, può far vanto di 236 presenze con la maglia della Lazio e 46 gol realizzati.

Al pari di Luis Alberto, Valentin Castellano.  L’argentino è approdato nella capitale dopo una breve parentesi di un anno in Spagna, a Girona. Nel suo primo anno con la maglia dei biancocelesti, ha già registrato, anche lui,  27 presenze, con un ruolo sempre più importante in attacco. Sono sue 4 delle reti realizzate quest’anno dalle Aquile.

  "Dalla scuola calcio alla prima squadra" ecco come Lotito vuole rivoluzionare la Lazio

Un ottimo rendimento anche per Mattia Zaccagni che con le Aquile, ha trovato spazio a centrocampo. Il cesenate classe ’95 ha una ottima tecnica e visione di gioco, un ottimo regista e, all’occorrenza, un pungente finalizzatore.

Quest’anno porta a casa ben 23 presenze e 4 reti molto significative. Zaccagni conosce benissimo il calcio italiano, avendo sempre militato in club nazionali e dal 2020 fa parte anche della nostra nazionale.

La vecchia conferma: Ciro nazionale

Ciro Immobile merita un capitolo a parte. Non solo perché è i capitano della Lazio sul campo, ma perché lo è anche nello spogliatoio. L’attaccante campione d’Europa, padroneggia benissimo tutta la zona d’attacco con uno spiccato senso del gol ed una freddezza, in zona Cesarini, che lo hanno reso l’attaccante laziale dei record. Cresciuto nelle giovanili della Juventus, dopo aver mosso i primi palloni nella sua terra, la Campania, viene ceduto, nel 2016 alla Lazio, dal Siviglia. Questo trasferimento ha rappresentato la svolta non solo per biancocelesti ma per tutta la carriera del giocatore che, oggi capitano, ha battuto diversi record con la maglia laziale. Quest’anno i numeri e le statistiche non sono dalla sua parte. Rispetto alla stagione 21/22 in cui aveva segnato ben 27 reti, lo scorso anno ne ha segnate solo 12 e quest’anno ancora 6.

Con le Aquile ha realizzato i suoi primi 100 gol in serie A e i suoi 100 con la maglia della Lazio. E’ stato tre volte capocannoniere della serie A ed ha vinto la Scarpa d’oro, come miglior marcatore della stagione calcistica europea (tutto questo nel 2021). Anche quest’anno, nonostante lo scarso rendimento, rispetto ai suoi standard, merita la medaglia d’oro come miglior giocatore della Lazio.

Conclusione

Quella di quest’anno non è sicuramente la migliore stagione per la Lazio che ha subito anche il cambio allenatore. Tuttavia, malgrado i numeri non siano proprio dalla parte delle Aquile, diversi giocatori si sono distinti in campo, al punto che non è stato difficile stilare una classifica dei migliori. Tra coloro che si sono distinti spiccano Castellano e Luis Alberto ma anche Zaccagni e Pellegrini che si spera possano trovare anche spazio in Nazionale. Il podio è assegnato senza dubbio a Ciro Immobile, il Caronte della Lazio, colui che traghetta la squadra con il suo senso innato del gol.

LIVE NEWS