Seguici sui Social

Conferenza stampa

CONFERENZA STAMPA: Pioli dalla Dnipro Arena

Pubblicato

in



Pubblicità

In collegamento con la Dnipro Arena Pioli parla prima del match di Europa League:

Ci giocheremo la partita a viso aperto, è importante cominciare con lo spirito giusto.

Qual’è stato l’impatto psichico del preliminare di Champions League?

Non abbiamo centrato l’obiettivo, non abbiamo raggiunto il nostro sogno, non ci siamo riusciti, ma ripartiamo da qui. L’Europa League è una competizione importante e prestigiosa. La Lazio ha bisogno di cominciare bene.

Crede che questa competizione abbia la stessa importanza del campionato?

Assolutamente si, abbiamo le capacità di poter vincere su qualsiasi campo, il Dnipro è forte, il Saint-Etienne sta giocando bene, il Rosenborg sta vincendo il campionato, siamo consci del valore dei nostri avversari.

Abbiamo bisogno di una prestazione molto intensa.

Che cosa ne pensa della situazione di Felipe Anderson, nonostante l’ottima prestazione contro l’Udinese, quali sono le sensazioni del brasiliano?

Felipe è sereno e motivato, sta raggiungendo la miglior condizione possibile, ci sono tantissime partite per dimostrare il proprio valore, ho una rosa ampia e tutti avranno l’occasione di farsi vedere. L’Udinese è stata la prova del 9 per Felipe e l’ha superata alla grande.

Per quanto riguarda i classe 95 come Milinkovic-Savic, Kishna, Keita, a che punto sono nella loro crescita?

Hanno tante occasioni per mettersi in mostra, bisogna essere positivi e fiduciosi.

L’esame di Leverkusen ha dimostrato che Lazio non è al livello Champions?

Ci troviamo in una competizione comunque importante, che va onorata. Il Dnipro è un’ottima squadra, ha giocatori importanti, hanno ritmo e intensità, sono già avanti in campionato, le loro armi migliori sono a centrocampo, compiono scelte di gioco pulite in fase di recupero del pallone. Noi abbiamo tutte le carte in regola per poter giocare con chiunque.

Cosa ricordate della semifinale tra Napoli e Dnipro?

Ho visto il match, il Dnipro è stato forte e solido, combattendo pallone su pallone.

Che cosa ne pensa del fatto che si giocherà a porte chiuse?

E’ una sensazione strana, il calcio è concepito per i tifosi.

Continua a leggere
Pubblicità