Costacurta: “Nel 1999 Lazio e Parma erano più forti di noi ma…”

Billy Costacurta, ex difensore del Milan ed attuale opinionista Sky, è intervenuto a microfoni dell’emittente dove collabora. L’ex calciatore è tornato a parlare del Campionato 1998-1999, stagione in cui i rossoneri nelle ultime giornate rimontarono sette punti ai capitolini, sorpassandoli proprio in dirittura d’arrivo conquistando lo scudetto. La squadra romana guidata da Sven Goran Eriksson sembrava non avere rivali nella conquista del titolo ma non aveva fatto i conti con i rossoneri. Decisiva fu la penultima giornata: il Milan battendo l’Empoli, già retrocesso, scavalcarono i biancocelesti che, tra le recriminazioni della società romana per l’arbitraggio di Treossi, non andarono oltre il pareggio a Firenze. La settimana successiva gli uomini dello svedese Eriksson superarono in casa il Parma ma non bastò, perchè i rossoneri riuscirono ad espugnare il campo di Perugia mettendo, con pieno successo, la parola fine a quell’incredibile campionato.

A commento per quell’incredibile cavalcata Costacurta ha dichiarato:

In quel momento Lazio e Parma erano nettamente più forti di noi ma improvvisamente andarono incontro a delle crisi, noi fummo bravi ad approfittarne. In quella squadra la difesa era il nostro punto debole ma in avanti, come nel Milan di oggi, avevamo calciatori che creavano molto gioco e grazie ad una buona dose di fortuna riuscimmo a restare attaccati a loro in classifica ed alla fine a superarli. Il paragone tra quella squadra e quella odierna ci può stare, però oggi le squadre davanti ai rossoneri sono più di due e non sarà facile ripetere quell’impresa”.

Nonostante la pesante batosta subita in campionato però il morale dei biancocelesti non venne meno, e la loro stagione non finì li perchè a pochi giorni da quella profonda delusione riuscirono a conquistare la Coppa delle Coppe e, dopo il preliminare per la Champions, riuscirono anche a conquistare l’accesso alla competizione internazionale più importante.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS