Seguici sui Social

News

Felipe rientrerà per ultimo e poi ripartirà alla ricerca della brillantezza perduta

Pubblicato

il

PUBBLICITA



Sarà Felipe Anderson l’ultimo a far rientro alla base dopo gli impegni con la Nazionale: il brasiliano si ritroverà a Formello giovedì, subito dopo la sfida di Le Mans che lo vedrà contrapposto con la Selezione Olimpica verdeoro alla Francia U21, e riprenderà immediatamente il lavoro agli ordini di mister Pioli, in modo da essere pronto per la gara di domenica con l’Udinese. Un appuntamento che rappresenta una delle ultime occasioni per tornare ad essere il giocatore ammirato nella seconda parte della scorsa stagione e in cui quindi l’ex Santos dovrà mettere il massimo della grinta e della determinazione. Pioli crede in lui e più volte lo ha esortato a lavorare come sta facendo finora e a cercare anche soluzioni diverse per completare il suo percorso. Sì perché ormai gli avversari lo conoscono e sanno come fermarlo. È dunque necessario che il ragazzo ritrovi quella rapidità che gli ha permesso di mostrare appieno il suo talento in campo e che, ora più che mai, sarà utile, a lui e alla Lazio, per tornare a brillare.


Continua a leggere
Pubblicità

News

Olimpiadi 2021: Italia salva, andrà a Tokio

Pubblicato

il

Firmato il decreto del consiglio dei Ministri sull’autonomia del Coni. L’Italia andrà alle Olimpiadi di Tokyo con il Tricolore e l’inno

L’ultimo Consiglio dei ministri del governo Conte bis ha salvato l’Italia da un’amara pagina di sport: è stato infatti approvato un decreto legge sull’autonomia del Coni. Evitata, di conseguenza, la sanzione da parte del CIO. Andando per ordine: in seguito alla riforma del primo Governo Conte, il Coni ha perso la propria autonomia a causa dell’ingresso nell’organo governativo Sport e Salute. La successiva riforma, concepita proprio per cancellare la precedente, non è bastata a evitare il rischio sanzione. Infatti il Comitato esige che a partecipare ai Giochi olimpici siano soltanto le nazioni che godono di autonomia sportiva. Nella fattispecie, l’Italia avrebbe violato l’articolo 27 della Carta Olimpica, secondo cui “i Comitati olimpici nazionali devono preservare la propria autonomia e resistere a pressioni di qualsiasi tipo, incluse quelle politiche, giuridiche, religiose o economiche”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti