FORMELLO – Lazio già al lavoro per l’Europa. A Dnipro Matri titolare?

Niente riposo per la Lazio, di nuovo in campo stamane alle 10 per preparare la sfida di giovedì al Dnipro in Europa League. Come al solito, Pioli ha diviso il gruppo in 2 tronconi, uno con chi ieri è partito dalla panchina e che lavora con il pallone, l’altro con una piccola unità (Parolo, Hoedt, Cataldi e Keita) che svolge lavoro di scarico e il ‘man of the match’ Matri impegnato in una serie di allunghi per ritrovare la piena condizione. Sudore in palestra invece per tutti gli altri, con Djordjevic che, in attesa di (buone) nuove sulle sue condizioni, corre a parte lungo il perimetro di gioco. Domani alle 10 la ripresa.

Nessun recupero previsto per giovedì, Pioli si affiderà comunque ad un ampio turnover, concedendo spazio a chi con l’Udinese è partito dalla panchina. Con Mauricio out per squalifica, al centro del reparto arretrato dovrebbero piazzarsi GentilettiHoedt, mentre tra i pali dovrebbe toccare al portiere di Coppa Berisha. Per il resto, molte le forze fresche, da Konko a Braafheid a Milinkovic, Kishna, Onazi e Morrison, che reclamano spazio e di cui Pioli dovrà valutare l’inserimento. Come quello dal 1′ di Matri: con l’Udinese ha dato buone risposte, con il Dnipro “fusse che fusse la volta bona”?

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS