Seguici sui Social

News

La Curva Nord a ILSQ annucia: “Mercoledì contestazione, domenica in trasferta!”

Pubblicato

il

Coreografia curva Nord Juventus Lazio Supercoppa italiana 2015
PUBBLICITA



Attraverso i microfoni di Elle Radio sugli 88.100, all’interno della trasmissione I Laziali Sono Qua condotta da Danilo Galdino e Vincenzo Oliva, la Curva Nord attraverso un suo rappresentante ha comunicato la linea adottata nelle prossime due partite di campionato. Un momento difficile dentro e fuori gli spalti, e mercoledì non ci sarà tifo. Confermata però la presenza in trasferta, col ritorno della Nord al seguito dei colori biancocelesti a partire dal match di domenica prossima al “Bentegodi” contro l’Hellas.

Il tifo romano sta attraversando un momento di una gravità inaudita. Oltre i colori, si è visto a quali situazioni squallide e cattive siano stati sottoposti i tifosi della Roma, con il rischio di centinaia di diffide. Per questo vogliamo superare questa situazione e confermiamo la nostra presenza in trasferta domenica a Verona. Partiremo con un treno InterCity alle 6 del mattino dalla stazione Tiburtina e chi vuole da giovedì potrà sottoscrivere la tessera e partire con noi per vivere una giornata tutti assieme, come ai vecchi tempi. Mercoledì sera invece per noi sarà contestazione: in primis per la repressione del tifo, sotto gli occhi di tutti e di cui abbiamo abbondantemente parlato. In secondo piano, ovviamente, per l’atteggiamento inaccettabile della squadra. Noi non guardiamo in faccia nessuno: squadra, tecnico e società sono tutti responsabili delle figure indecorose come quella di Napoli. E’ responsabile la società che non ha allestito un gruppo all’altezza, è responsabile il tecnico che deve mettere da parte la stagione dei sorrisi e cominciare ad inchiodare la squadra alle proprie responsabilità, e sono responsabili ovviamente i giocatori che in campo si stanno comportando in maniera vergognosa. Per cui non canteremo: domenica invece ci ritroveremo alla stazione ed invitiamo tutti a partecipare e a stare insieme, visto che sui treni le barriere ancora non possono metterle.


Continua a leggere
Pubblicità

News

Olimpiadi 2021: Italia salva, andrà a Tokio

Pubblicato

il

Firmato il decreto del consiglio dei Ministri sull’autonomia del Coni. L’Italia andrà alle Olimpiadi di Tokyo con il Tricolore e l’inno

L’ultimo Consiglio dei ministri del governo Conte bis ha salvato l’Italia da un’amara pagina di sport: è stato infatti approvato un decreto legge sull’autonomia del Coni. Evitata, di conseguenza, la sanzione da parte del CIO. Andando per ordine: in seguito alla riforma del primo Governo Conte, il Coni ha perso la propria autonomia a causa dell’ingresso nell’organo governativo Sport e Salute. La successiva riforma, concepita proprio per cancellare la precedente, non è bastata a evitare il rischio sanzione. Infatti il Comitato esige che a partecipare ai Giochi olimpici siano soltanto le nazioni che godono di autonomia sportiva. Nella fattispecie, l’Italia avrebbe violato l’articolo 27 della Carta Olimpica, secondo cui “i Comitati olimpici nazionali devono preservare la propria autonomia e resistere a pressioni di qualsiasi tipo, incluse quelle politiche, giuridiche, religiose o economiche”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti