Matri che esordio, e la Lazio torna a vincere

È una Lazio tesa ed un po preoccupata quella che entra in campo contro l’Udinese. Fuori il nuovo arrivo Matri, ancora spazio a Keita davanti, libero di scambiarsi la posizione con Mauri, al nuovo esordio con l’aquila sul petto. Il clima non aiuta. Pioggia a dirotto su Roma e campo in condizioni sicuramente accettabili, ma che non aiutano il fraseggio rapido che ama la Lazio. Nel primo tempo il più attivo Candreva, ma tra Lazio e Udinese c’è ben poco da raccontare. Qualche tiro da fuori e nulla più. Mauricio ed Hoedt, all’esordio, soffrono poco e nulla la fisicità di Zapata, e si va a riposa a reti inviolate. Nel secondo tempo la Lazio si scioglie un po, prova il tiro da fuori anche con Parolo scaldando le mani a Karnezis! Dalla panchina cominciano a scaldarsi i giocatori più offensivi: Matri, Felipe Anderson e Kishna. Pioli studia la partita, l’Udinese si chiude bene e non trova spazi, serve profondità e forza fisica. Dentro Matri e Felipe Anderson, fuori Candreva e Lulic. Neanche il tempo di prendere le misure ed i due sono decisivi. Palla a Felipe Anderson che torna quello dello scorso anno, cross basso, e la Matri appena entrato fa un movimento da prima punta vera anticipando sul primo palo. Risultato: gol del vantaggio! Tifosi in festa e squadra che sembra sollevata, anche troppo forse. Perché nel giro di cinque minuti Kone va al tiro per ben due volte da fuori l’area costringendo Marchetti ad un miracolo, ed una parata importantissima. Pioli seccato dal calo di attenzione dei suoi urla e strilla in panchina, nel frattempo Mauricio accusa qualche problema fisico e Gentiletti si scalda. Per Guidolin invece è il momento di mandare in campo Di Natale, a venti dal termine. Ma la Lazio dopo cinque minuti di sbandamento torna in controllo. Keita spostato sulla fascia dopo l’ingresso di Matri, punta Piris e prova il tiro respinto da Karnezis, ma la palla resta lì e Matri non si fa pregare, protegge benissimo palla e di sinistro firma il 2-0! Di lì in poi la partita virtualmente finisce. La Lazio concede qualcosina, ma l’Udinese non da mai davvero l’impressione di poter tornare in gara. Gara importante da vincere, ed obbiettivo raggiunto! Dopo Leverkusen e Verona la Lazio torna a vincere! Ora si gioca ogni tre giorni, e la Lazio non deve smettere di crescere!

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS