Seguici sui Social

News

Matri: “Non immaginavo un esordio così. La squadra ha reagito bene”

Pubblicato

in



Una prima da sogno per Alessandro con la maglia della Lazio. L’attaccante ha realizzato ben due reti che hanno permesso ai biancocelesti di tornare alla vittoria. Intervistato da Mediaset Premium al termine della gara, Matri ha detto: “Non immaginavo un esordio così, ma avevo voglia di fare bene, sono contento per il risultato. Buon inizio bisogna continuare così. Venivamo da un periodo non positivo dopo la sconfitta con Chievo e Leverkusen. C’era da reagire e l’abbiamo fatto e con un buon gioco, una buona gestione della partita e 3 punti fondamentali. Obiettivi? Siamo all’inizio e dobbiamo continuare così. Adesso pensiamo all’impegno europeo che non dobbiamo sottovalutare”.

Il match-winner interviene anche ai microfoni di SkySport , queste le sue parole: “Sono contento, fare due gol alla prima partita è un sogno per tutti. Non potevo chiedere di meglio“. Ci si aspettava di vederti in campo dall’inizio: “Mi mancano ancora i 90 minuti, il minutaggio è importante ma comunque è andata bene così“. L’intesa con i compagni è solo agli inizi, ma la prima uscita è più che soddisfacente  “La squadra è in forma, usciamo da un periodo negativo dopo l’esclusione della coppa e la sconfitta di Verona, l’importante era vincere ed oggi abbiamo avuto una grande voglia di tornare al successo“. Poi sugli obiettivi… Non so dove potremo arrivare, dobbiamo giocare come fatto stasera e continuare su questa strada“.  Giovedì è già tempo di esordio europeo…“Partita complicata da prendere con le molle, da domani penseremo anche a loro”.

L’autore della doppietta interviene anche a Lazio Style Radio “Sono contento per quello che è successo oggi.. la vittoria…i 2 gol. È successo quello che volevamo e che volevo. Non mi aspettavo un debutto così, c’era voglia di fare bene e di mettermi a disposizione. Sono contento per come è andata la partita. il gruppo? Il gruppo unito e forte, tutti bravi ragazzi, e con queste qualità puoi fare bene. Adesso ci godiamo la viittoria domani pensiamo al Dnipro, l’Europa League è una competizione importante da onorare,  poi penseremo al Napoli, un passo alla volta. Con esterni come Felipe Anderson e Keità tutto risulta più semplice. Il mister? Mi trovo bene con gli schemi e i metodi di allenamento che ha”

News

Riapertura stadi – Gravina: “1000 persone sono poche”

Pubblicato

in



Riapertura stadi – Per le prossime partite di Serie A, saranno 1000 gli spettatori che potranno recarsi presso gli impianti sportivi

Riapertura stadi – In questo senso, nella giornata di oggi si è espresso il Presidente della Figc Gabriele Gravina: “C’è un’esigenza generale del nostro Paese, quella di tornare alla normalità. Vogliamo tutti riprendere la cadenza della nostra vita in tutti i settori. È necessario tornare a coltivare le nostre passioni. Non c’è nulla ancora di graduale, 1000 spettatori sono pochi, ma è comunque importante ripartire, anche in B e C. Il calcio ha dimostrato grande responsabilità e con i comportamenti ha anche dimostrato di meritare fiducia. Vogliamo riaprire gli stadi a più gente. Durante alcune amichevoli estive si sono fatti passi avanti. La gradualità deve essere proporzionale, altrimenti ci sarebbero tanti problemi, anche nelle serie minori. Il rispetto del distanziamento sociale è fondamentale. Il protocollo sui tamponi? Penso che il Cts ci darà ragione, mi auguro che in settimana la situazione possa sbloccarsi e si possa allentare la presa”. Così Gravina ai microfoni di Radio Anch’io Sport.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?