PROBABILI FORMAZIONI – Verona senza Pazzini, Lazio con Biglia

AGGIORNAMENTO 20:00 –
QUI VERONA
: Mandorlini recupera Halfredsson (anche se si accomoderà in panchina) ma in attacco perde anche Siligardi. Confermato il trauma distorsivo alla caviglia sinistra per Pazzini, che si era fatto male nella sfida contro l’Inter a San Siro. Toni tornerà in campo tra almeno due mesi.
È probabile che il tecnico proponga un 3-5-2 con Gomez e Jankovic in attacco e una difesa composta da Bianchetti, Moras e Helander.

QUI LAZIO
: le buone notizie arrivano da Biglia, che torna tra i convocati. “Credo possa giocare dall’inizio“, ha detto Pioli in conferenza stampa.  Il tecnico emiliano pretende un salto di qualità dalla sua formazione e il rientro del centrocampista argentino potrebbe dare un qualcosa in più ai laziali. In attacco Pioli si affida a Djordjevic, sostenuto alle spalle dal terzetto composto da Lulic, Milinkovic-Savic e Felipe Anderson, mentre la linea media sarà composta probabilmente da Biglia e Parolo. Out Matri, Candreva, De Vrij, Klose e Konko.
Di seguito le probabili formazioni:

Verona (3-5-2): Rafael; Bianchetti, Moras, Helander; Pisano, Sala, Viviani, Greco, Souprayen; Jankovic, Gomez.
A disp.: Coppola, Gollini, Hallfredsson, Checchin, Winck, Matuzalem, Gugliemelli, Wszolek, Zaccagni. All.: Mandorlini
Squalificato: –
Indisponibili: Fares, Toni, Marquez, Romulo, Ionita, Pazzini, Siligardi

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Radu; Parolo, Biglia; Felipe Anderson, Milinkovic-Savic, Lulic; Djordjevic.
A disp. Berisha, Guerrieri, Hoedt, Patric, Braafheid, Morrison, Cataldi, Onazi, Mauri, Keita, Kishna. All.: Pioli
Squalificati: –
Indisponibili: Konko, Klose, De Vrij, Candreva, Matri

Scacciare il ‘mal di trasferta’ e confermare i progressi mostrati nel turno infrasettimanale contro il Genoa. Questo il duplice obiettivo della Lazio di Stefano Pioli, che domani al Bentegodi contro il Verona potrà di nuovo contare su Biglia, ormai completamente recuperato dal problema al ginocchio, e confermerà il peso dell’attacco sulle spalle di Djordjevic. Se dunque i biancocelesti hanno molti buoni motivi per sorridere, non altrettanto è per i gialloblu di Mandorlini, che, dopo Toni, deve rinunciare anche a Pazzini, costretto ai box da una distorsione alla caviglia. Fuori dai giochi anche Halfredsson, nonostante sia tornato ad allenarsi in gruppo, mentre dovrebbe farcela Sala, reduce da un affaticamento muscolare.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS