Seguici sui Social

News

INFERMERIA – Le ultime sugli infortunati

Pubblicato

in



Intervenuto sulle frequenze di Lazio Style Radio, il medico sociale Roberto Bianchini ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda gli infortunati biancocelesti: “ è arrivato alla fine del protocollo predisposto, la situazione clinica va benissimo. Da oggi si è aggregato di nuovo ai compagni, non ci sono problemi. Per quanto riguarda De Vrij è stato sottoposto ad un lavoro specifico, questi saranno per lui i giorni della verità. Se tutto andrà come sta andando dovrebbe unirsi al resto della squadra la prossima settimana”. L’infortunio a Filip sembra essere più complicato del previsto: “Djordjevic è stato sfortunato, esce da un problema e se ne aggiunge un altro. Ha già iniziato il protocollo valutativo, dobbiamo aspettare la risposta alle cure per dire quando potremo vederlo in campo“. Sembrano migliorare le condizioni degli altri infortunati , Mauricio e Marchetti: “Basta deve riguardarsi per qualche giorno per la lussazione alla spalla. Oggi le condizioni erano buone, tra qualche giorno potremo vederlo in campo. Per Mauricio bisogna aspettare che si ricomponga la frattura al naso e deve evitare di prendere botte in quel punto. Si sta allenando con le dovute attenzioni. Marchetti ha fatto un massaggio defaticante, per lui non ci sono fratture ma solo una ferita con cinque punti di sutura“. Chiosa finale su Lulic, uscito malconcio dalla gara di domenica contro il Frosinone: “Non ha nessun tipo di problema, i fastidi manifestati contro il Frosinone erano dovuti soltanto ad affaticamento“.

News

Immobile, l’entusiasmo del bomber biancoleste: “E’ il momento più alto della mia carriera”

Pubblicato

in

Ciro Immobile saluta i tifosi della Curva Nord


Speranze e progetti del capocannoniere biancoleste in vista dell’inizio della nuova stagione calcistica

L’attaccante della Lazio ha espresso tutta la sua soddisfazione per il Campionato appena trascorso e ha parlato dei progetti per quello che sta per iniziare.
Sulla vittoria della Scarpa d’oro, che lo ha incoronato capocannoniere nella scorsa stagione, ha dichiarato: “La Scarpa d’Oro era un mio traguardo, un sogno, ci sono andato molto vicino 2 anni fa e per via di un infortunio persi quel treno. Quest’anno il Covid ha provato a fermarmi, ma sapevo che i miei compagni mi avrebbero aiutato in ogni modo. È la soddisfazione più grande della mia carriera, ma a livello di gruppo ne ho avute diverse. Abbiamo vinto tanto con la Lazio e giocato bene anche con la Nazionale, è il momento più alto della mia carriera.”

L’orgoglio di vestire la maglia della Nazionale e quella biancoceleste

Il bomber ha poi espresso la sua soddisfazione nell’indossare la divisa degli Azzurri: “La maglia della Nazionale è il sogno di tutti, ma una fortuna per pochi. Quando indossi quella casacca devi goderti al massimo tutte le emozioni che ti regala. È una gratificazione enorme, indossare i colori della propria nazione è un motivo di grande orgoglio.” Immobile sembra non vedere l’ora anche di indossare nuovamente la maglia biancoceleste: “Siamo una squadra con un giusto mix tra senior e giovani, abbiamo fatto un percorso eccezionale finora e su di noi ci sono tante aspettative. Questo ci dà uno slancio in più per giocare l’Europeo. Con la Lazio quest’anno giocheremo la Champions e vogliamo tornare a far divertire i nostri tifosi come accadeva prima del lockdown. Queste le sue dichiarazioni alle frequenze di Radio Esercito.

Continua a leggere

Articoli più letti