Seguici sui Social

News

Lazio-Milan a Damato: bilancio positivo, ma non troppo…

Pubblicato

in



Sarà Antonio Damato a dirigere Lazio-Milan, match dell’11/a giornata d’andata di Serie A in programma domenica alle 20.45 allo stadio Olimpico. Il fischietto, della sezione AIA di Barletta, sarà coadiuvato dagli assistenti Vuoto Padovan, dagli addizionali Orsato Celi e dal IV uomo La Rocca. Positivo il bilancio con i biancocelesti, che, in 18 gare sotto la sua direzione, hanno collezionato 9 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte. I tifosi laziali non possono tuttavia dormire sonni tranquilli, visto che, nello 0-5 rimediato lo scorso settembre al San Paolo contro il , l’arbitraggio era affidata proprio a D’Amato. È stata quella l’ultima volta che i destini del fischietto pugliese e del sodalizio capitolino si sono incrociati.

Non solo Lazio

Diletta Leotta, la verità sul legame tra lei e Ibrahimovic

Pubblicato

in

Diletta Leotta Ibrahimovic


Ecco le dichiarazioni della giornalista sportiva sul suo presunto flirt con il giocatore del Milan

Parla chiaro la giornalista sportiva più amata dal pubblico maschile sulle voci che la volevano coinvolta sentimentalmente con l’attaccante del Milan. In un’intervista che uscirà domani sul noto settimanale Chi, che la vede protagonista anche in copertina, la Leotta chiarisce finalmente la situazione. “Stare con un uomo impegnato è una cosa inaccettabile per i miei principi, con tutta la scelta che c’è nel mondo devi avere la lucidità di non metterti in situazioni sbagliate”.

La situazione sentimentale di Diletta Leotta

Adesso sono single. Sono sempre stata fidanzata, dovevo trovare il coraggio di ritagliarmi uno spazio per conoscermi nel profondo e fare scelte importanti, per riuscire a stare da sola sul divano a vedere un film senza dover rendere conto a nessuno”. Diletta commenta anche la fine del suo rapporto con Daniele Scardina: “Non rinnego niente, fra di noi c’è stato un amore profondo”.

Le scelte professionali : il passaggio a Dazn

Nell’ultima parte dell’intervista rilasciata a Chi la conduttrice di Dazn ricorda gli inizi professionali nell’ambiente del giornalismo sportivo come un periodo non semplice. “All’inizio non è stato facile, una collega mi aveva anche detto ‘ti hanno presa solo per le tette’, ma non ho certo lasciato Sky per questa ragione… Ho scelto di andare a Dazn perché era una nuova sfida e perché sentivo che il mercato della tv satellitare stava cambiando”.

Continua a leggere

Articoli più letti