Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Raffaele Sergio: “Positivo il passaggio del turno in EL, ora spazio al campionato”

Pubblicato

in



Raffaele Sergio, terzino sinistro biancoceleste della fine degli anni ’80, è intervenuto in collegamento telefonico a LazioStyleRadio, per analizzare il momento della dopo la bella vittoria in Europa League che ha garantito il matematico primo posto del girone ed in vista della trasferta di Empoli. Proprio la vittoria in Europa League può dare fiducia ai biancocelesti in vista del proseguio della stagione: “La cosa più positiva è aver passato la partita di Europa League. Ora si può lavorare con più tranquillità e gestire meglio le energie. La situazione Europa, archiviata, lascia spazio al campionato e alla ricerca della continuità. In questo mese si giocheranno ancora molte partite, questo risultato deve aiutare a ritrovare la consapevolezza dei propri mezzi. La Lazio può farlo, forse il suo problema era proprio non aver trovato l’equilibrio“. Domenica la delicata trasferta di Empoli: “Contro l’Empoli il livello di difficoltà aumenta, i toscani hanno dato dimostrazione di essere una squadra molto dura, non sarà facile stanno facendo benissimo. Il ritiro ha fatto bene alla Lazio, bisogna calarsi nella dimensione che tutti devono fare la propria parte, senza parlare troppo. I ragazzi devono farsi trovare pronti. Non bisogna fare polemiche se si rimane fuori, anzi, mi sembra ci sia spazio per tutti. Giampaolo è un allenatore molto preparato, ha dimostrato di essere un maestro di calcio, quando alleni i giovani il tuo obiettivo è essere un maestro. L’Empoli gioca con il classico trequartista, Saponara, ed è una squadra molto organizzata. Secondo me la situazione andrebbe affrontata imponendo il proprio gioco. La Lazio si sta adattando troppo sull’avversario che trova davanti. Bisogna ritornare ad attaccare sempre e comunque come faceva la scorsa stagione. La forza di una squadra nel non subire gol sta a centrocampo. Qualità e quantità a centrocampo vogliono dire perfezione”. La Lazio di quest anno appare la brutta copia dei quella della scorsa stagione, Sergio prova a capirne i motivi: “Rispetto alla scorsa stagione, si cerca meno la giocata in avanti, sono d’accordo con Pioli sul fatto che bisogna avere un giro palla veloce e avere pazienza per concretizzare al meglio. Per fare questo i ragazzi devono ritrovare l’umiltà di una volta, che ti permette di fare il salto di qualità. In Italia abbiamo un aspetto tattico importante, vincere le partite non è facile. In Europa giocano con degli spazi differenti, lasciano più spazio in campo, ti fanno giocare di più“.

News

LAZIO ATALANTA Giordano: “Match spettacolare”

Pubblicato

in



ATALANTA Giordano – Nella giornata odierna l’ex attaccante biancoceleste ha presentato il match di domani, in programma alle 20.45 all’Olimpico

LAZIO ATALANTA Giordano: “Giocare ogni 3 giorni non sarà facile. Lo scorso anno la squadra ha dovuto rinunciare all’Europa League per concentrarsi sul campionato. Ha fatto degli innesti sul mercato, staremo a vedere l’impatto che avranno nella stagione. Quella di domani sarà una partita spettacolare, come lo è stata negli ultimi anni. L’Atalanta pressa alto ma la Lazio è brava a ripartire in contropiede. Vincerà chi sfrutterà meglio le proprie caratteristiche“. Così Bruno Giordano ai microfoni di TMW Radio.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.