Seguici sui Social

News

Cile, c’è un ex laziale per il vertice della Federcalcio

Pubblicato

in



Da bomber della Lazio scudettata del 2000 a presidente della Federcalcio cilena. È questo il passo che Marcelo Salas ha deciso di compiere, candidandosi ufficialmente per occupare la poltrona più alta del calcio del paese sudamericano. La sede infatti al momento è vacante, dopo che la settimana scorsa l’ex numero uno  Sergio Jadue, implicato nello scandalo corruzione che ha travolto la Fifa negli ultimi mesi, ha deciso di lasciare l’incarico per collaborare con l’FBI. La Federazione ha quindi indetto per il prossimo 17 dicembre le elezioni per scegliere il nuovo presidente, che resterà in carica per tre anni, e, secondo quanto rivela ‘mundodeportivo.com’, nella lista dei candidati ci sarebbe anche il nome di Salas, attualmente presidente e direttore sportivo dell’Unión Temuco, nonché una delle figure più amate nel paese. “Se ne devono andare tutti, dirigenti, responsabili. Hanno fallito. – ha dichiarato l’ex numero 9 biancoceleste – Adesso la cosa più importante è fare pulizia, perché quanto accaduto è un vero peccato. Jadue ha concluso nel peggiore dei modi, finendo nelle indagini dell’FBI per corruzione“. Insomma, il Cile e il suo calcio si preparino: la rivoluzione di Salas è pronta ad arrivare.  

Continua a leggere
Pubblicità

News

CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi, Hoedt e Queirós: la situazione in difesa

Pubblicato

in

CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi


CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi, Hoedt e Queirós, tanti nomi per la difesa, ma chi arriverà?

CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi, Hoedt e Queirós – In casa Lazio continua la caccia al difensore, quel reparto è ancora scoperto nonostante il campionato biancoceleste inizi sabato. L’avvio non sarà dei migliori, infatti la squadra di Inzaghi dovrà affrontare sabato il Cagliari e poi giocherà nel turno infrasettimanale di recupero contro l’Atalanta, dopo di ché, rigiocherà domenica contro l’Inter, tutto questo con solo 3 difensori: Acerbi, Radu, Patric più il giovane Armini. Per questo urge il difensore, la Lazio non può permettersi di ripetere gli errori commessi in tutti questi anni. Bastos è in uscita, Wallace non fa parte del progetto, Luiz Felipe è fermo ai box e Vavro soffre di pubalgi; tutti questi fattori impongono scelte obbligate, perciò Inzaghi chiede un difensore a gran voce.

I NOMI

Si è parlato di un ritorno da parte dell’olandese Hoedt, la Lazio sembrerebbe aver trovato l’accordo per un prestito oneroso a un milione con diritto di riscatto fissato a 7, ma l’affare non è ancora concluso. Anche Mustafi sembrerebbe vicino, l’Arsenal avrebbe dato il via libera per trattare con il difensore tedesco che chiede un ingaggio sui 3 milioni, la Lazio però, è pronta a offrirne 2 più eventuali bonus. Avanza la candidatura del gioiellino portoghese Queirós, 21 anni, capitano dell’under 21 portoghese, di proprietà del Porto che si priverebbe di lui per una cifra intorno ai 10 milioni, accetterebbe anche un prestito con obbligo di riscatto, la Lazio offrirebbe al momento 8 milioni di riscatto. Il ragazzo è stato proposto da Mendes.

Sono tanti i nomi in casa biancoceleste, ma al momento nessun difensore si è visto dalle parti di Formello, Inzaghi freme e scalpita, Fares non è stato annunciato e potrebbe non disputare la prima giornata a causa della mancata partenza di Bastos, entro il 5 ottobre la Lazio dovrà trovare un difensore per non scontentare mister e tifosi.

Continua a leggere

Articoli più letti