Seguici sui Social



News

Dopo i gesti offensivi nel derby solo una multa per De Rossi

Avatar

Pubblicato

il

Daniele De Rossi in lacrime dopo il 26 maggio 2013
PUBBLICITA



Il calciatore giallorosso Daniele era stato deferito «per avere al termine della gara del campionato di Serie A Lazio-Roma, disputata allo Stadio Olimpico il 24 maggio 2015, esultato per la vittoria conseguita dalla propria squadra indirizzando nei confronti della tifoseria della squadra avversaria un plateale gesto offensivo e provocatorio indicando con entrambi le mani le sue parti basse e successivamente indirizzando, sempre nei confronti dei tifosi avversari, con le braccia sollevate in alto entrambe le dita medie delle mani, in atteggiamento offensivo e di scherno, manifestazioni idonee a costituire incitamento alla violenza». Per il giocatore, però, in arrivo solo una multa. Infatti, il Tribunale federale nazionale presieduto da Salvatore Lo Giudice ha sanzionato con un’ammenda di 7500 euro il calciatore e con un’ammenda di pari importo la Roma.


Continua a leggere
Pubblicità

News

Lazio Roma Marione non ci sta: “Loro squadra mediocre…”

Avatar

Pubblicato

il

Un derby difficile da digerire per i romanisti, una sconfitta senza appello che non meriterebbe replica. Eppure c’è qualcuno che continua ad attaccare: Lazio Roma Marione non ci sta e passa al contrattacco.

Nel corso dell’apertura della sua trasmissione radiofonica Marione ha attaccato tutti, giocatori della Roma e Lazio compresa. Ecco le sue parole: Derby senza cattiveria e grinta contro una squadra mediocre di media-bassa classifica. Spinazzola non l’ha mai presa, non diamo addosso a Villar e Ibanez che sono due giovani. Dzeko non ha giocato, dobbiamo prendere un altro attaccante per metterlo in panchina: ha quasi 35 anni e probabilmente è a fine carriera. Fonseca? E’ in confusione, si vede da quello che ha detto in conferenza stampa. Ha detto che la Lazio è fortissima. Si può dire una cosa del genere? Non è un allenatore che può guidare la Roma. Come uomo mi dicono che sia una bravissima persona ma allenare è un’altra cosa. Bisogna cacciarlo”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia
Pubblicità



Articoli più letti