Seguici sui Social

English EN French FR German DE Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Keita: “Sto bene alla Lazio ma sogno il Barca. Nazionale? Niente Spagna, giocherò per…”

Pubblicato

in



Visto che il passaporto spagnolo tarda ad arrivare,  Balde Diao, si è dichiarato pronto a rinunciare alla iberica per indossare la casacca del . Ad annunciarlo ai media africani è lui stesso: “Ne abbiamo parlato in famiglia, mio padre viene dalla Casamance (una regione del Senegal meridionale, ndr). La nostra cultura senegalese fa parte di noi, ci riconosciamo in essa, ma non è stata una decisione facile. Sono giovane, ho tutto il futuro davanti ma oramai ho scelto e non torno indietro. Ho deciso di giocare per il Senegal. Quindi il prossimo obiettivo è essere presente al Mondiale 2018“Mi auguro di poterci essere ma non dipende solo da me. Sarà l’allenatore a decidere, ho già parlato con senatori, dirigenti e con l’allenatore. Seguo da sempre il Senegal: sono felice del successo conquistato con il Madagascar. Ho seguito l’incontro con i miei amici ed al termine eravamo felici”. Ma il biancoceleste non solo si è soffermato sulla nazionale ma ha anche parlato della sua Lazio“Mi trovo in un grande club e qui voglio continuare a crescere. Alla Lazio va tutto bene ed io continuo il mio percorso di crescita. Comunque la squadra dei miei sogni è il Barcellona. Sono nato e cresciuto nella loro cantera, a 16 anni è arrivata la Lazio, ma il Barca è il massimo per chiunque e resta ciò che di meglio possa desiderare”.

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità Copyright © 2020 Laziochannel.it TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE