Seguici sui Social

News

Pioli: “Episodi decisivi, è un momento delicato ma ho visto segnali positivi”

Pubblicato

in

Pioli Lazio Bayer Leverkusen


è intervenuto ai microfoni di Sky al termine della partita perso sul campo dell’Empoli. Un Pioli molto amareggiato ha analizzato la gara partendo dagli episodi che la hanno condizionata: “Credo che siano episodi talmente evidenti che non ci sia niente da dire, sono tre episodi che hanno cambiato il risultato“. Il Mister è apparso soddisfatto dell’atteggiamento dei suoi ragazzi: “La squadra ha giocato, ha corso, ha lottato e non meritava di perdere. È un momento delicato, non veniamo premiati nemmeno quando lo meriteremmo. I risultati sono impietosi in questo momento, ma non le prestazioni delle ultime gare. Ho visto una Lazio volitiva, che ha lottato, ha provato a fare la partita. Poi è chiaro che i risultati determinano i giudizi. Se avessimo pareggiato i giudizi sarebbero stati diversi, la classifica purtroppo è impietosa“. Nel secondo tempo la squadra si è schierata con il modulo a due punte: “Può essere la formula giusta, ci sono le caratteristiche per attuare questo schema, ma dobbiamo fare molta attenzione. Oggi abbiamo subito poco, ma concedendo una chiara occasione da gol. Noi abbiamo avuto tante occasioni, ma non siamo stati concreti”. La squadra deve trovare il modo per uscire da questa situazione difficile: “L’allenatore lavora, motiva, stimola e sceglie per cercare di uscire da questa situazione. Credo nel nostro lavoro e nella squadra, ho visto cose positive. Dobbiamo restare compatti e tutti insieme cercare di fare meglio. C’è tanta delusione, i risultati sono negativi e la classifica è lì a dimostrarlo, ma c’è sicuramente la volontà di uscire da questo momento delicato”.

 

News

CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi, Hoedt e Queirós: la situazione in difesa

Pubblicato

in

CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi


CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi, Hoedt e Queirós, tanti nomi per la difesa, ma chi arriverà?

CALCIOMERCATO LAZIO Mustafi, Hoedt e Queirós – In casa Lazio continua la caccia al difensore, quel reparto è ancora scoperto nonostante il campionato biancoceleste inizi sabato. L’avvio non sarà dei migliori, infatti la squadra di Inzaghi dovrà affrontare sabato il Cagliari e poi giocherà nel turno infrasettimanale di recupero contro l’Atalanta, dopo di ché, rigiocherà domenica contro l’Inter, tutto questo con solo 3 difensori: Acerbi, Radu, Patric più il giovane Armini. Per questo urge il difensore, la Lazio non può permettersi di ripetere gli errori commessi in tutti questi anni. Bastos è in uscita, Wallace non fa parte del progetto, Luiz Felipe è fermo ai box e Vavro soffre di pubalgi; tutti questi fattori impongono scelte obbligate, perciò Inzaghi chiede un difensore a gran voce.

I NOMI

Si è parlato di un ritorno da parte dell’olandese Hoedt, la Lazio sembrerebbe aver trovato l’accordo per un prestito oneroso a un milione con diritto di riscatto fissato a 7, ma l’affare non è ancora concluso. Anche Mustafi sembrerebbe vicino, l’Arsenal avrebbe dato il via libera per trattare con il difensore tedesco che chiede un ingaggio sui 3 milioni, la Lazio però, è pronta a offrirne 2 più eventuali bonus. Avanza la candidatura del gioiellino portoghese Queirós, 21 anni, capitano dell’under 21 portoghese, di proprietà del Porto che si priverebbe di lui per una cifra intorno ai 10 milioni, accetterebbe anche un prestito con obbligo di riscatto, la Lazio offrirebbe al momento 8 milioni di riscatto. Il ragazzo è stato proposto da Mendes.

Sono tanti i nomi in casa biancoceleste, ma al momento nessun difensore si è visto dalle parti di Formello, Inzaghi freme e scalpita, Fares non è stato annunciato e potrebbe non disputare la prima giornata a causa della mancata partenza di Bastos, entro il 5 ottobre la Lazio dovrà trovare un difensore per non scontentare mister e tifosi.

Continua a leggere

Articoli più letti