Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

News

RASSEGNA STAMPA – Dal ruolino di marcia trionfale nel 2015 al tracollo

Pubblicato

in



Sembrava destinato ad essere l’anno della : terza in campionato a sorpresa ad un solo punto dalla Roma, qualificata ai preliminari di Champions a scapito del Napoli e con un gioco da far invidia a mezza Europa.

Dalle stelle alle stalle, complici i risultati a corrente alternata (nelle ultime quattro gare 3 sconfitte ed una sola vittoria in Europa) la squadra è entrata in crisi. Eppure i biancocelesti sembravano gli unici in grado di tenere il passo della Juve pluridecorata. La speciale classifica delle formazioni per rendimento del 2015 mostrata ad agosto, con Lazio e Juve regine, aveva convinto anche i più scettici.

La nuova stagione ha però messo la squadra davanti ad una nuova amara realtà. I biancocelesti non sembrano aver retto all’urto prima della sconfitta in Supercoppa Italiana con la Juve poi dell’uscita dalla Champions contro il Bayer Leverkusen.

Una doppia batosta che si è evidentemente riflessa soprattutto sul campionato. Se in Europa League la squadra di comanda il suo girone ed è ad un passo dalla qualificazione ai sedicesimi, in campionato annaspa. La conferma arriva dalla classifica aggiornata che non fa altro che certificare la crisi dei biancocelesti scivolati al 5 posto e raggiunti anche dalla Roma. Numeri che evidenziano come la squadra di Pioli non sappia pareggiare: su 34 gare ha ottenuto 19 vittorie, 3 pareggi e ben 12 sconfitte. Qualche giorno fa a Formello nel confronto con il diesse Tare, il tecnico ha incassato la fiducia della società. C’è la certezza che possa tirare fuori la squadra da questa situazione, ma alla ripresa alle parole dovranno seguire i fatti.

Da qui alla prossima sosta, quella di Natale, mancano 7 gare, 5 in campionato e 2 in Europa League. Un calendario alla portata, con la Lazio che giocherà ben tre sfide di serie A all’Olimpico, ma con le due insidie Juventus ed Inter da superare. Pioli non ha ricevuto nessun ultimatum, ma la vicenda Petkovic insegna che perseverare con Lotito può essere fatale.

Fonte : Leggo

News

LAZIO Rinnovo Inzaghi, il tecnico prende la parola

Pubblicato

in

Inzaghi


Inzaghi tra i protagonisti alla cerimonia per il Premio Manlio Scopigno e Felice Pulici ha parlato di vari argomenti legati alla squadra, compreso il suo rinnovo.

Intervenuto in videoconferenza alla cerimonia per il Premio Manlio Scopigno e Felice Pulici, il tecnico biancoceleste Inzaghi ha parlato della squadra e del proprio rinnovo contrattuale. Sul rapporto con Lotito e la questione del rinnovo: “Non c’è nessun problema, c’è un rapporto come c’è sempre stato dal 2004, da quando ci siamo conosciuti. Tranquillo. Ognuno fa il proprio lavoro e lo fa nel migliore dei modi”, ha detto. “Poi insomma il contratto c’è, quindi non c’è nessuna fretta di rinnovarlo, l’importante è sempre lavorare nel migliore dei modi”. Inzaghi sulle parole del direttore sportivo Tare: “Con Igli siamo sempre assieme, quindi ha detto cose penso molto sensate, molto giusto. Non avevo bisogno di sentirle. Siamo insieme 10 o 12 ore al giorno, quindi ha detto cose che conoscevo già, sulle quali spesso ci confrontiamo”, ha riferito, “Ha detto che questi 6/7 acquisti ci daranno una grossa mano”.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.